di Daniel Fontana - 07 ottobre 2019

Il giorno della gara: le azioni indispensabili prima dello start

E' finalmente arrivato il momento della gara. Per non farti prendere dal panico, gestire tutto con le giuste tempistiche sarà fondamentale. Ecco due check list da tenere bene a mente: per la sera prima della gara e per la mattina stessa.

1 di 5

Mancano ormai pochi giorni qui a Kona per la finalissima mondiale di Ironman dalla quale è nato tutto questo bel progetto editoriale di accompagnamento in questa disciplina. Mentre vi scrivo in Italia è notte (abbiamo 12h di fuso), mentre qui invece il sole picchia forte e il vento piega le palme. La gara si avvicina a grandi passi e la tensione inizia a salire anche per noi che facciamo questo sport di professione. I timori degli ultimi giorni sono i classici da ‘notte prima degli esami’. Non si sfugge, ma s’impara con l’esperienza e con i giusti consigli a gestirli.

Vediamo quindi qualche consiglio su come gestire quello che sarà il tuo esordio e crearvi poi una sorta di schema mentale che ti accompagnerà lungo tutte le tue stagioni di triathlon, che mi auguro saranno molte e ricche di soddisfazioni.

Arrivati al giorno della gara è fondamentale non farsi prendere dal panico e gestire tutto con le giuste tempistiche!

Cerca di arrivare alla competizione almeno 90 minuti prima della partenza in modo da avere tempo per ritirare il tuo pacco gara completo di numeri, cuffia e gadget vari.

Ritirato il pacco gara scarica la bici dall’auto e assicurati del suo perfetto funzionamento pedalando per qualche centinaia di metri. Successivamente recati in zona cambio e prepara la tua area di transizione senza dimenticare nulla nello zaino!

Percorri e memorizza la strada che dal nuoto ti porterà alla tua bicicletta e visiona anche il percorso interno alla “transition area” che ti porterà a passare dal ciclismo alla corsa. Non appena tutto è pronto infilati se necessario la muta e inizia il riscaldamento a nuoto. Fare qualche bracciata non è solo un ottimo esercizio di riscaldamento, ma ti aiuta a entrare mentalmente in gara oltre che a capire cosa ti attenderà (temperatura acqua-correnti-onde) una volta che lo starter darà il via.

Proviamo a fare insieme una check list dettagliata e che potrai seguire come fosse un promemoria.

  1. Prepara tutto il necessario per la bici: controlla la pressione gomme, prepara il kit di attrezzi da legare alla bici.
  2. Prepara la borsa: cuffia, body, muta, occhialini e ciabatte; casco, scarpe da ciclismo, bomboletta schiuma per forature, pompa; scarpe da corsa, cintura/elastico porta numero, occhiali da sole, asciugamano per la zona cambio, nastro adesivo per eventuale necessità.
  3. Punta la sveglia all’ora decisa.
  1. Arriva in zona gara con almeno 90’ d’anticipo sulla partenza. Effettua il check-in con ritiro pacco gara.
  2. Per l’ingresso in zona cambio: prima di entrare in zona cambio pedala per qualche minuto come riscaldamento, posiziona sulla bici il numero assegnato, affranca sulla cintura porta numero il pettorale, indossa ed allaccia il casco correttamente e solo dopo aver effettuato queste operazioni, presentati dai giudici di controllo all’ingresso della zona cambio.
  3. Posiziona la bicicletta in corrispondenza del numero assegnato appendendola alle transenne con il sellino e con il manubrio rivolto verso di te.
  4. A lato della bici per terra posiziona la salvietta, le scarpe da bici, le scarpe da corsa e appendi al manubrio la cintura con il pettorale affrancato, il casco e gli occhiali da sole. (quando diventerai più esperto, potrai lasciare le scarpe da bici agganciate alle tacchette dei pedali così da rendere più veloce la transizione).
  5. Visualizza esattamente la posizione della bicicletta all’interno della zona cambio e immagina mentalmente il tragitto da percorrere per raggiungerla dopo il nuoto; questo ti aiuterà ad evitare di perdere tempo prezioso nel cercarla dopo aver nuotato.
  6. Completa il riscaldamento a piedi e nuota qualche minuto dopo aver indossato la muta, se richiesto.
  7. Alimentati ed idratati con alimenti leggeri e facilmente digeribili (gel, barrette, soluzioni saline).

Poi spegni la testa, respira ritmico e a fondo, chiudi gli occhi un attimo e riaprili quando sarai pronto a guardare la linea d’orizzonte e ad essere certo che stai iniziando uno dei viaggi più belli della tua vita. Il triathlon è magico. Ti affascinerà e improvvisamente, non potrai più farne a meno.

Buon viaggio!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Tapis roulant: gli allenamenti per aumentare forza, velocità e bruciare i grassi

Tapis roulant: gli allenamenti per aumentare forza, velocità e bruciare i grassi

08 dicembre 2019

Rope: fatti i muscoli, fino a bruciare

Rope: fatti i muscoli, fino a bruciare

06 dicembre 2019

HIIT o LISS? Scegli il ritmo giusto

HIIT o LISS? Scegli il ritmo giusto

02 dicembre 2019

Elimina la pancetta con queste piccole (ma efficaci) azioni quotidiane

Elimina la pancetta con queste piccole (ma efficaci) azioni quotidiane

27 novembre 2019

Braccia più forti, più calorie bruciate

Braccia più forti, più calorie bruciate

26 novembre 2019

Costruisci una buona guardia con la lat machine

Costruisci una buona guardia con la lat machine

22 novembre 2019

Il parco in ufficio

Il parco in ufficio

19 novembre 2019

Vuoi dimenticare lo stress? Allenati a bassa intensità

Vuoi dimenticare lo stress? Allenati a bassa intensità

18 novembre 2019

Pancia piatta da paura

Pancia piatta da paura

17 novembre 2019

Bilanciere senza rischi

Bilanciere senza rischi

14 novembre 2019

SALUTE