a cura della Redazione - 03 novembre 2018

Six pack: 5 trucchi per far risaltare i tuoi addominali

Le dritte da mettere in pratica ogni giorno per far spiccare ancora di più i tuoi addominali scolpiti dall'allenamento in palestra.

1 di 6
I tuoi addominali sembrano molli nonostante le serie di crunch che esegui regolarmente in palestra? Ecco allora i trucchi per farli risaltare al massimo: senza alcuna fatica, semplicemente cambiando qualche cattiva abitudine.
Più stai dritto, più gli addominali risaltano. Prova questo test suggerito dal dottor Luca Bertini, ortopedico a Pisa: "Spogliati e mettiti con la schiena e i talloni appoggiati a una parete. I punti di contatto con il muro devono essere 4: talloni, glutei, spalle e nuca. Se non è così, prova ad alzare il mento e immaginare di tirare l’ombelico verso la colonna".
"Favorisce il controllo del bacino e quindi dell’addome. Il trucco sta nel camminare pensando di far 'vedere le suole a chi sta dietro': agevoli la rotazione del piede e correggi la camminata favorendo la contrazione dell’addome", suggerisce Claudio Trachelio, docente di Teoria e metodologia dell’Allenamento a Milano.
La maggior parte di noi non sa respirare: si limita a farlo "di petto", non "con l’addome", così usa solo il 30% della sua capacità polmonare. "Questo si ripercuote sia sulla postura, sia sull’aspetto degli addominali", avverte Bertini. Prova questa ginnastica spontanea, che non richiede palestra: inspira contraendo anche il ventre, ed espira lentamente, svuotando del tutto i polmoni mentre rilassi i muscoli dell’addome.
Passi ore e ore alla scrivania? Approfittane per fare esercizio. Davide Susta, professore di medicina dello sport a Dublino suggerisce: "Punta a far formare un angolo di 90° a ginocchia, anche e gomiti. Mantieni il busto eretto, con il bacino appoggiato allo schienale, e mentre lavori allena la tua tartaruga: alterna per il maggior tempo possibile 10 secondi di contrazione degli addominali a 10 di riposo".
"Assicurati almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno. Ma attento: buttali giù a piccoli sorsi", avverte Salvatore Marinelli, fisioterapista a Milano. "Se bevi tutto d’un fiato, con l’acqua ingurgiterai inevitabilmente anche aria, che gonfia lo stomaco e rovina l’aspetto scultoreo del tuo six-pack. Preferisci quella fredda, che dà una sferzata in più al metabolismo". A tavola, poi, limita il sale e i cibi che ne sono ricchi (come gli insaccati), perché favoriscono la ritenzione idrica e i gonfiori: più “asciutte” sono le cellule della pelle, più evidenti saranno i tuoi muscoli.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SALUTE