6 segreti per una soddisfazione totale

Per infuocare la camera da letto le parole sono importanti quanto le azioni. Prima di spegnere la luce controlla se stai facendo tutto come si deve.

1 di 6

Gli uomini pensano che per fare del buon sesso devono avere un orgasmo e devono soddisfare la propria partner. Le donne invece puntano molto più in alto. Per loro, il buon sesso è quando si sta bene con il proprio uomo, non si prova dolore, si arriva all’orgasmo per gradi e c’è intimità. Come fare per vivere entrambi una notte di piacere indimenticabile? La parola ai nostri esperti.

1. Alza il dito contro la noia

Via libera alle sensazioni. Durante i preliminari non limitarti a fare sesso orale alla tua partner ma usa anche le mani. Solletica la vulva, stuzzica il perimetro della vagina, infila dentro le dita e tocca il suo punto G. Il tutto mentre con la lingua le stimoli il clitoride.

Se la baci e la abbracci solo quando hai voglia di fare sesso con lei la tua partner si sentirà usata e penserà che questi sono strumenti che stai sfruttando per sedurla. Per molte donne le dimostrazioni di affetto sono fondamentali anche al di fuori del sesso. Quindi sorprendila baciandola nei momenti più inaspettati: al mattino prima di uscire o al suo rientro dal lavoro.
Se credi che le donne non guardino i porno ti sbagli di grosso – leggi qui. Solo che a lei difficilmente piaceranno i porno che guardi tu. Le donne di solito preferiscono più scene erotiche e dove si sottolineano l’intimità e la passione, i preliminari e la seduzione. In questi video i due protagonisti sono due veri partner, non due attori (o così sembra), impegnati in un sesso sano e soddisfacente.
Non lo ripeteremo mai abbastanza: alle donne serve più tempo (fino a 20 minuti) per inviare sangue a sufficienza ai genitali e lubrificarli abbastanza per trasformare il sesso in un’esperienza piacevole. Quindi se le sfiori il clitoride, le tocchi il punto G, le fai provare un nuovo sex toy o infili un dito davanti o dietro prima che lei sia pronta non fai che innervosirla e bloccarla. Se le fai fretta lei non riuscirà a godere, anzi rischierà di provare dolore.
Tutti gli uomini sanno che cos’è il clitoride ma pochi sanno stuzzicarlo a dovere. Il clitoride è una specie di iceberg, la parte principale, che puoi sfruttare per dare piacere alla tua partner, è sotto la superficie. Il clitoride si estende per un’area molto grande: è lungo 7-10 centimetri e ha una forma ad arco sotto le labbra vaginali. Sfrutta questi centimetri: massaggia la zona intorno al clitoride e premi leggermente le labbra. Se lo stai facendo bene vedrai la sua pelle che si gonfia e si arrossa. Solo a questo punto stuzzica la parte esterna del clitoride. Secondo alcuni ricercatori il mitico punto G non è che la punta del clitoride nascosto: quindi, quando sei pronto a entrare, punta la parete anteriore della vagina, dove si trova l’estremità del clitoride.

Il consiglio
Per raggiungere il famoso punto G con minori difficoltà prova il sesso a pecorina! Se invece preferisci la posizione alla missionaria, mettile un cuscino sotto il sedere: in questo modo le vostre zone pelviche si toccheranno e si massaggeranno a vicenda stimolando il clitoride dall’esterno mentre con il pene lo stuzzichi dall’interno.
Durare di più è il sogno di tutti gli uomini (e delle loro donne). Per riuscirci non affidarti ai farmaci che ti propongono nelle spam. Ci sono pochi farmaci che funzionano: consulta un esperto e prova una crema per uso esterno che toglie sensibilità ai nervi prevenendo l’eiaculazione precoce. Applicalo al pene 10 minuti prima di fare sesso e… buon divertimento!
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Cardio a digiuno e perdita di peso. Sfatiamo un mito

Affrontare una sessione di workout a digiuno ti aiuterà a bruciare i grassi invece dei carboidrati per produrre energia, ma cosa avviene 12 ore dopo? Ecco lo studio.

Cardio a digiuno e perdita di peso. Sfatiamo un mito

06 August 2020

Crunch o plank: quale più efficace per definire in fretta gli addominali?

È arrivata l’estate: non hai più tempo da perdere se vuoi mostrare gli addominali in spiaggia. Quale esercizio ti permette di ottenere più risultati e più in fretta: il crunch o il plank?

Crunch o plank: quale più efficace per definire in fretta gli addominali?

05 August 2020

30 burpee al giorno per 15 giorni: quali sono i risultati?

Dopo due settimane di 10 burpee al giorno ripetuti per tre sessioni, i benefici non riguardano solo la forza. Migliora l'energia e, a livello mentale, la fiducia in se stessi

30 burpee al giorno per 15 giorni: quali sono i risultati?

03 August 2020

5 mosse divoracalorie

Accelera il tuo metabolismo con cinque mosse ispirate agli animali per bruciare il grasso, velocizzare la crescita dei muscoli e goderti un workout divertente e completo.

5 mosse divoracalorie

02 August 2020

DB snatch, l'arma in più di Fabio

Nel suo percorso a fianco del personal trainer Michele Martinetti, Fabio ha superato molti ostacoli e si è adattato a nuovi esercizi in vista della sfida con Alice Mastriani. Oggi parliamo del DB snatch, un movimento che richiede coordinazione ed esplosività.

DB snatch, l'arma in più di Fabio

29 July 2020

Lo sport all'aperto riduce ansia e tensione

Secondo una ricerca inglese, lo sport outdoor è più vantaggioso di quello in palestra. A giovarne umore, salute e fisico.
Lo sport all'aperto riduce ansia e tensione

28 July 2020

15 minuti di workout al giorno bruciacalorie

Perdi peso con questo circuito bodyweight casalingo: è semplice, efficace e puoi adattarlo alle tue necessità

15 minuti di workout al giorno bruciacalorie

28 July 2020

15 mosse per dire addio alle maniglie dell’amore

Come dichiarare guerra all’odiata pancia e uscirne vincitore!

15 mosse per dire addio alle maniglie dell’amore

26 July 2020

4 esercizi per super addominali

Inserisci questi 4 esercizi nel tuo normale workout: ti spianano la pancia regalandoti il miglior six-pack di sempre.
4 esercizi per super addominali

19 July 2020

La sfida di Men's Health: riavvolgiamo il nastro

Sono stati mesi difficili, che hanno sottoposto i nostri sfidanti a stress inattesi. Il percorso intrapreso da Fabio circa 5 mesi fa si è dimostrato più complicato del previsto, ma grazie al sostegno di una squadra preparata al suo fianco, è finalmente pronto alla sfida con Alice. Ripercorriamo insieme le fasi salienti dell'avventura.

La sfida di Men's Health: riavvolgiamo il nastro

15 July 2020

SALUTE