07 dicembre 2013

Sebastian Vettel, il mito – L’intervista 1/5

Alla scoperta del pilota tedesco di Formula 1 che ha infranto tutti i record. Ecco la prima parte dell’intervista esclusiva realizzata per Pepe Jeans London, partner di Infiniti Red Bull Racing.

Sebastian vettel, il mito – l’intervista 1/5

Quali tra i tuoi avversari stimi di più? Perché?

Penso che tra i migliori piloti che abbiamo in griglia attualmente ci sono Fernando Alonso, Lewis Hamilton e ancora Jenson Button, che riesce sempre a mantenere la calma con tutti, specialmente quando la situazione diventa molto frenetica e caotica. Mark Webber, che ha molto talento ed è molto dotato, specialmente su certe curve, lo conosco molto bene, è il mio compagno di squadra da molto tempo; e poi ancora Nico Rosberg che è una specie di tuttofare: lui è sempre lì, pronto sul pezzo anche quando non te l’aspetti. Sono tutti ottimi piloti, personaggi con caratteri molto diversi, proprio come nella vita normale.

 

Sul vostro sito avete creato un racing diary per dialogare con i vostri fan. Quanto è importante per voi il loro sostegno?

Il Racing diary è un modo per rimanere in contatto con tutti i nostri fan, per tenerli aggiornati sulle corse, sui nostri stati d’animo prima delle gare, ecc. Io però sono più il genere di persona che preferisce il contatto fisico, penso sia quello più importante. Con i fan ovviamente mi è molto difficile, non è possibile accontentarli tutti, ma è bello sentirli accanto a te in pista. Ti trasmettono tantissima forza ed energia.

 

Più il successo cresce, più si è visibili e più si è soggetti a giudizi esterni. Come riesci a far fronte a tutto questo? Come fai a trovare un equilibrio tra fama e vita personale?

È il lato della medaglia che meno apprezzo. Io amo la corsa, le auto, la Formula 1, il resto viene da sé. Non mi sono mai ritenuto migliore di chiunque altro solo per il mio lavoro, mi sento un ragazzo come tanti, ovviamente riconosciuto dalla gente per strada lo ammetto, ma alla fine della giornata sento di poter camminare a testa alta orgoglioso di me stesso e del mio lavoro.

 

Cosa ti piace fare quando non lavori?

Sono un ragazzo che ama le cose semplici: passare il tempo con i miei amici, allenarmi per mantenermi in forma, che ovviamente è una grande parte del mio lavoro, e poi andare a teatro, uscire a bere un drink, fare cose normali insomma!
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Stretching in ufficio

Stretching in ufficio

19 marzo 2019

ABS: il supertrucco

ABS: il supertrucco

13 marzo 2019

Braccia corte o gambe lunghe? Il tuo workout su misura

Braccia corte o gambe lunghe? Il tuo workout su misura

10 marzo 2019

Six-pack fai da te: gli esercizi

Six-pack fai da te: gli esercizi

04 marzo 2019

Training: 7 errori da evitare

Training: 7 errori da evitare

24 febbraio 2019

Push-up con sosta, per un torace più ampio

Push-up con sosta, per un torace più ampio

22 febbraio 2019

Come aumentare il testosterone

Come aumentare il testosterone

21 febbraio 2019

Doping: cosa rischi

Doping: cosa rischi

17 febbraio 2019

Quando ti alleni pensa da numero uno

Quando ti alleni pensa da numero uno

14 febbraio 2019

Super addominali

Super addominali

12 febbraio 2019

SALUTE