a cura della Redazione - 11 aprile 2019

Sangue: i valori ok

Il colesterolo non è l'unico fattore da tenere sotto controllo. Se sei giovane e forte, ad esempio, contano soprattutto i trigliceridi...
Il colesterolo è un fattore importante, i cui valori vanno tenuti sotto controllo per prevenire l'infarto e altri problemi cardiocircolatori, ma non è la sfera di cristallo che tutti pensano... In altre parole, non è l'unico dato da monitorare: anzi, secondo uno studio pubblicato dall’autorevole International Journal of Cardiology, negli uomini giovani e sani sarebbero i trigliceridi il fattore predittivo migliore per il rischio di cardiopatia.

I ricercatori hanno analizzato i campioni di sangue di 2.500 soggetti maschi, seguendone poi la salute per i successivi 13 anni: gli uomini con i trigliceridi alti avevano un rischio di cardiopatia di quasi 1,5 volte superiore a quelli con livelli bassi, indipendentemente dai valori del colesterolo. "I trigliceridi misurano il numero di particelle LDL piccole e dense nel sangue, che vengono assorbite facilmente dalle pareti arteriose”, spiega l’autore principale dello studio, il dottor Altan Onat.
Più in generale, ecco poi i fattori da valutare con regolari esami del sangue e i loro relativi "livelli di guardia".

Colesterolo totale
HDL e LDL combinati. Sono considerati a basso rischio livelli sotto i 200 mg/dl.
Colesterolo HDL ("buono"). Spazza via il colesterolo LDL dalle arterie inviandolo al fegato. Punta a livelli superiori a 45 mg/dl.
Colesterolo LDL ("cattivo"). Colesterolo che forma placca all’interno delle pareti arteriose. Se è superiore a 100 mg/dl, è il momento di seguire una dieta più sana.
Rapporto colesterolo totale/HDL. Oltre il 4,4 significa che i tuoi valori di colesterolo non sono equilibrati, con le arterie che vengono messe a rischio.

Glicemia a digiuno
Livelli superiori a 100 mg/dl hanno come conseguenza un aumento del rischio sia di diabete sia di cardiopatia.

Trigliceridi
Grassi che l’organismo produce dal cibo che riceve. Con un valore superiore a 150 mg/dl sei in zona rischio. Come uscirne? Andando in palestra: sollevare pesi 3 giorni alla settimana può far scendere i trigliceridi del 20%.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Federico Chiesa: "Così mi alleno ogni giorno"

Federico Chiesa:

17 ottobre 2019

Overhead press: tutti i segreti

Overhead press: tutti i segreti

14 ottobre 2019

Il lavoro al plank, per un addome forte e scolpito

Il lavoro al plank, per un addome forte e scolpito

11 ottobre 2019

Il giorno della gara: le azioni indispensabili prima dello start

Il giorno della gara: le azioni indispensabili prima dello start

07 ottobre 2019

15 mosse per dire addio alle maniglie dell’amore

15 mosse per dire addio alle maniglie dell’amore

06 ottobre 2019

Brucia il grasso più in fretta!

Brucia il grasso più in fretta!

04 ottobre 2019

La dieta del rugbista

La dieta del rugbista

03 ottobre 2019

Corri e divora calorie

Corri e divora calorie

01 ottobre 2019

Le strategie per un'adeguata idratazione

Le strategie per un'adeguata idratazione

30 settembre 2019

3 preziose formule per convertire grasso in muscoli

3 preziose formule per convertire grasso in muscoli

29 settembre 2019

SALUTE