Prostata: cosa può falsare il test PSA

Purtroppo il principale esame salva-prostata non è infallibile, ma può essere influenzato da alcune condizioni particolari: queste...

Le condizioni che possono falsare il test

Il test del Psa (Antigene Prostatico Specifico) è fondamentale per la diagnosi precoce del tumore della prostata, ma è purtroppo lontano dall’essere un esame infallibile: in presenza di livelli troppo elevati, solo in un caso su 4 ci si trova davvero (e per fortuna) di fronte a un cancro; mentre può anche accadere che chi è davvero malato, risulti al contrario negativo al test. In particolare, ci sono alcune condizioni ed eventi clinici che sono in grado di falsare i risultati del test del Psa: con la consulenza del professor Giovanni Maria Colpi, direttore del Centro di Andrologia dell’Ospedale S. Paolo di Milano, ecco a cosa fare soprattutto attenzione...

Gli antidolorifici

Alcuni farmaci comuni possono ridurre il tuo Psa, soprattutto se vengono presi per lunghi periodi. Da uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Journal of Clinical Oncology è ad esempio emerso che in chi assume con frequenza aspirina, ibuprofene, statine o diuretici tiazidici, si riscontrano livelli di Psa più bassi rispettivamente del 6, 13 e 26% rispetto a chi non ne è un consumatore abituale. Con il rischio che il test risulti nella norma anche in presenza di un tumore (l'allarme scatta infatti solo in presenza di un Psa elevato).

Il fatto che già ti curi

I farmaci a base di finasteride, usati proprio nel trattamento dell’ipertrofia prostatica (l'ingrossamento della prostata) così come per combattere la calvizie, possono bloccare l’azione di un enzima fondamentale per l’attività ormonale riferita alla prostata. Conseguenza: la preziosa ghiandola non riesce più a produrre normalmente l'antigene prostatico specifico (Psa), i cui valori possono arrivare a dimezzarsi. Con lo stesso problema indicato al punto precedente: il test potrebbe risultare nella norma anche con un tumore già in fase di sviluppo...

Certi integratori

Uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Prostate ha reso noto che quando alcuni uomini con Psa elevato avevano assunto integratori con curcumina e isoflavoni di soia, i loro livelli erano calati del 45%, sempre con il rischio di falsare l'esame. Se fai uso di questi integratori (o di altri simili), ti conviene sempre informare il tuo medico o lo specialista di fiducia per valutare correttamente l'esito del test.

Troppi esami insieme

Secondo uno studio pubblicato dalla rivista scientifica International Urology and Nephrology, 24 ore dopo una colonscopia quasi la metà degli uomini fa registrare elevati livelli di Psa, con i valori che possono poi mantenersi sopra la norma anche per più di un mese. Per questo motivo i ricercatori consigliano di fare il test del Psa prima di un esame del colon o di un’esplorazione rettale digitale della prostata. Mai dopo.

Questi segnali

Per tenere sotto controllo la tua prostata non c'è solo il test del Psa. Ci sono infatti alcuni segnali che, se riscontarti con frequenza, devono farti suonare un campanello d'allarme: ad esempio se inizi a provare uno stimolo a urinare più frequente del solito; oppure se avverti un senso di bruciore ogni volta che vai alla toilette. Possono infatti essere segnali di un inizio di iperplasia prostatica (un ingrossamento benigno della tua ghiandola) o sintomi di una prostatite (un’infiammazione o infezione della prostata): due condizioni che possono far innalzare il tuo Psa, aumentando di conseguenza il rischio che si sviluppi un tumore della ghiandola.

I video di Men's Health

Guarda tutti i video di Men's Health >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Come restare competitivi anche dopo gli "anta"

Come fanno gli atleti a non perdere smalto dopo i 40 anni? Ecco le strategie che puoi usare anche tu.

Come restare competitivi anche dopo gli

21 September 2021

4 test per ricominciare dal Crossfit

La crescente popolarità degli eventi di social fitness ci sta facendo diventare tutti atleti professionisti. Nel Regno Unito i National Fitness Games hanno sviluppato un algoritmo per classificare l’abilità fisica di ogni persona. Vuoi scoprire a che punto sei? Ecco quattro test che puoi fare anche tu.

4 test per ricominciare dal Crossfit

16 September 2021

Crunch o plank: quale più efficace per definire in fretta gli addominali?

È arrivata l’estate: non hai più tempo da perdere se vuoi mostrare gli addominali in spiaggia. Quale esercizio ti permette di ottenere più risultati e più in fretta: il crunch o il plank?

Crunch o plank: quale più efficace per definire in fretta gli addominali?

13 September 2021

Quanto aiutano il fisico i press up?

Workout versatile quanto popolare, scolpisce il petto come un coltellino svizzero.

Quanto aiutano il fisico i press up?

08 September 2021

4 trucchi per correre con continuità

Scopri come aumentare forza e stabilità dei tuoi arti inferiori, e correre a lungo senza provare dolore o subire infortuni.
4 trucchi per correre con continuità

02 September 2021

Un circuito fullbody per scolpire i tricipiti

Per allenare i tricipiti non c’è bisogno di fare esercizi isolati. Esegui queste mosse full body per sollecitare i muscoli delle braccia e non solo.

Un circuito fullbody per scolpire i tricipiti

31 August 2021

Six pack: tutte le regole e gli errori da evitare

Le regole infallibili (e i miti da sfatare) per bruciare il grasso addominale, ottenere una pancia piatta e abs ben definiti.
Six pack: tutte le regole e gli errori da evitare

29 August 2021

Aggiungi forza funzionale

Un workout diviso in due parti, usando meno attrezzi possibili, per allenare il corpo e la mente allo stesso tempo. Con alcune dritte in base al tuo livello di preparazione.

Aggiungi forza funzionale

25 August 2021

Cosa succede se prendo la creatina

Non confondere questo composto per un farmaco che ti aiuta a pompare i muscoli. Fa molto di più: dà energia extra a mente e corpo.

Cosa succede se prendo la creatina

19 August 2021

Pull up: la presa che fa la differenza

Esistono diversi tipi di presa per il pull up e a seconda della posizione della mani il risultato sui tuoi muscoli cambia. Scopri come.

Pull up: la presa che fa la differenza

17 August 2021

SALUTE