di Dario Marchini - 22 febbraio 2019

Il Salone Internazionale dell'Auto di Ginevra mette la quinta

Nuovi modelli, centinaia di espositori, auto dell'anno, nuove tecnologie, simulatori di guida, soluzioni alternative: presentato il Salone Internazionale dell'Auto di Ginevra 2019.

1 di 3
Salone Internazionale dell'Auto di Ginevra 2019
Veicoli elettrici ormai sulla corsia di sorpasso, trasporto pubblico e privato divisi da una sottile linea marcata dal car-sharing, auto con guida autonoma e collegate in rete, attenzione crescente verso il mondo con soluzioni sempre più green. E' il futuro dell'automobile, non più solo un'utopia, in via di evoluzione. Accanto a questa entusiasmante visione, esiste però un universo più reale, presente ma sempre proiettato al futuro, fatto di nuovi veicoli e nuove soluzioni tecnologiche, con un'offerta vasta e diversificata. E' il Salone Internazionale dell'Auto di Ginevra, il tramite che si pone a cavallo da il volere (dovere) e il potere.

Sono stati il Presidente Maurice Turrettini, il Direttore Generale André Hefti e la Responsabile Stampa e Public Relation Marianne Gyger a presentare, presso l'Hotel Principe di Savoia di Milano, tutte le novità che sarà possibile toccare con mano dal 7 al 17 marzo prossimi a Ginevra. Una 89° edizione che si prospetta ai vertici mondiali dei saloni dei motori, dando il benevenuto nel 2019 a ben 34 nuovi espositori, con nomi provenienti anche da Russia e Cina, e a tutti i maggiori marchi automobilistici mondiali. 700.000 i visitatori attesi provenienti da tutto il mondo.
Salone Internazionale dell'Auto di Ginevra
Uno dei marchi protagonisti di questa edizione sarà Abarth, che in occasione del suo 70° anniversario permetterà di ammirare da vicino oltre venti esemplari storici e non solo i modelli più recenti.

Tra le anteprime più importanti si potranno finalmente osservare dal vivo le nuove BMW Alpina B7 Bi-Tourbo, Mazda CX-3, Mitsubishi AX, Porsche 911 Carera Cabriolet, Polestar 2, Renault Clio, Skoda Kamiq, SsangYong Korando e Subaru Forester.

Il Salone dell'Auto non permetterà solamente la scoperta di nuovi modelli, ma diventerà anche esperienza di guida diretta, grazie ai simulatori di guida Tag Hauer che permetteranno a tutti, giovani e meno giovani, di provare l'adrenalina regalata dalla velocità di un'auto da corsa.
Salone Internazionale dell'Auto di Ginevra
Anche il presitgioso Car of the Year sarà ospite del Salone. Sono solo sette le auto finaliste rimaste in gara a contendersi il titolo 2019: Alpine A110, Citroen C5 Aircross, Ford Focus, Jaguar I-Pace, Kia Ceed, Mercedes-Benz A-Class, Paugeot 508.

Grande importanza prenderanno anche le auto a bassa emissione di CO2 che saranno presenti in tutti i padiglioni dell'esposizione. Per dare loro maggiore visibilità, co2ribassato, partner del Salone Internazionale dell'Auto di Ginevra, ha sviluppato un'apposita app Salon Car Collection che permetterà a tutti i visitatori di poter vincere un'auto in palio, fotografando all'interno dell'esposizione il maggior numero di veicoli ad alta efficienza energetica.

Infine, importante risalto verrà dato al tema delle nuove tecnologie, delle nuove forme di mobilità e di come possano influire e cambiare il nostro comune modo di pensare, vivere e guidare. Un programma di estremo interesse e grande attualità, organizzato in partnership con l''IFA di Berlino e numerose aziende, università, start-up provenienti da tutto il mondo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SALUTE