Il parkour spegne le luci (di troppo) di Parigi

I collettivi francesi tra acrobazie e attivismo sociale: quando lo sport passa dalle parole ai fatti per il bene dell'ambiente

Foto: On The Spot Pk (Facebook)

A Parigi il parkour aiuta l’ambiente. Quella che arriva dalla Francia è una storia in cui l’attivismo sociale e la protesta ambientale incontrano lo sport.

Per la precisione lo sport in questione è proprio il parkour e infatti poche altre volte si sono visti gesti di “protesta” tanto fisici e spettacolari come questo. Ma andiamo per gradi.

IL PIANO DI SOBRIETA' ENERGETICA E L'ATTIVISMO DEI PARKOURER

Poco meno di un mese fa, all’inizio di ottobre, sono state introdotte delle nuove norme in tutta la Francia per contrastare gli sprechi energetici. Un cosiddetto “piano di sobrietà energetica” con il quale il governo francese mira a superare l'inverno riducendo del 10 per cento il proprio consumo di energia.

Le novità introdotte dal piano sono diverse, si va dall’abbassamento del riscaldamento nelle grandi stanze alla limitazione del consumo d’acqua in casa. Tra le altre anche una norma che vieta le pubblicità luminose in una fascia di tempo considerata non necessaria, cioè dalle una di notte alle sei del mattino.

Nonostante gran parte della popolazione francese pare abbia messo in pratica le indicazioni del governo, alcuni negozi hanno provato ad ignorare le restrizioni lasciando accese le proprie insegne luminose. A questo punto la domanda è una sola: chi deve intervenire per spengere la luce che non serve? A Parigi ci pensano gli atleti che praticano il parkour. Salti e acrobazie per arrampicarsi sui palazzi e spengere l’interruttore delle insegne ancora accese.

PARKOUR: ESSERE FORTI PER ESSERE UTILI

Il parkour è uno sport metropolitano che prevede il superamento di ostacoli disposti su un percorso attraverso l’utilizzo di tecniche più o meno difficili. Nella pratica, consiste nel superare ogni tipo di ostacolo che si possa incontrare per strada, scalare muri e saltare da un luogo ad un altro. Sono due gli ingredienti che non devono mancare mai: spettacolo e acrobazie.

È considerato uno sport estremo, nato in Francia agli inizi degli anni ‘90 e divenuto molto popolare soprattutto tra la cultura underground e si è poi diffuso, creando una sua nicchia, anche in Italia. Ma c’è anche chi sostiene che il parkour sia stato introdotto in Europa, durante la Prima Guerra Mondiale da Georges Hébert, un ufficiale navale francese e professore di educazione fisica al collège di Remis, che promosse un nuovo tipo di allenamento fisico basato su volteggi, salti, equilibrio e scalate, arrampicate, da eseguire superando qualsiasi genere di ostacolo si incontrava.

Alla base del parkour c’è quindi una vera filosofia, definita per l’appunto “hebertismo”, il cui motto potrebbe anche spiegare le azioni in Francia dei nostri giorni: “essere forti per essere utili”.

SALTA E SPEGNI LA LUCE

Non è la prima volta che il parkour si fa conoscere dal grande pubblico per la sua sensibilità ambientale. Già da un paio d’anni alcuni collettivi francesi detti “parkourist”, hanno iniziato a spengere le luci di troppo servendosi di ciò che sanno fare meglio.

C’è da considerare che la prima limitazione alle insegne pubblicitarie notturne è stata emessa dal governo francese nel 2011, solo che fino a poco tempo fa l’attenzione al tema era nettamente minore rispetto ad oggi, quindi anche uno spettacolare salto per spengere un’insegna aveva una minor considerazione.

Ora invece, che l’urgenza è più largamente sentita, l’azione di questi “attivisti sportivi” ha avuto grande risonanza. Sebbene non si possa parlare di un’azione totalmente nei limiti della legge, non c’è quasi nessuno che se la sente di definirla ingiusta. Nessun danno ma al contrario una spettacolare e acrobatica azione civica per trasformare le parole in gesti, è questo l’obiettivo dei collettivi di parkour dichiarato da Kevin Ha, uno dei membri del collettivo parigino.

OPERATION LUCIOLE

Ad essere sinceri, il merito dell’idea del parkour che spenge le luci, come forma di attivismo, ha probabilmente degli inventori ben precisi. Nel 2019 infatti un collettivo chiamato Wizzy Gang, nato a Rennes, inizia a pubblicare dei video su Instagram nei quali per la prima volta si vedono parkourer spengere luci. “Operation Luciole”, la chiamano. L’idea piace ed inizia a girare, oltre 700 mila visualizzazioni in pochissimo tempo.

Arrivano così i più recenti On the spot Parkour, collettivo responsabile degli ultimi gesti di protesta. Nato a Parigi, ha una ventina di membri ed è attivo soprattutto nella parte occidentale della città. Durante la pandemia, On the spot aveva messo in atto l’operazione Lights Off: gli Champs-Elysée erano vuoti a causa del covid e dei molteplici lockdown, eppure le luci dei negozi erano rimaste accese. Loro saltano, si arrampicano, insomma fanno spettacolo ed iniziano così ad “essere forti per essere utili” per l’ambiente.

I video di Men's Health

Guarda tutti i video di Men's Health >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Fare sport solo per avere un corpo perfetto danneggia la salute mentale

Lo dice uno studio di Asics secondo cui la maggioranza degli sportivi è demotivato dalle immagini di body transformation

Fare sport solo per avere un corpo perfetto danneggia la salute mentale

25 November 2022

Migliora il tuo calisthenics: gli esercizi del trainer per il livello intermedio

Pochi attrezzi e nuovi esercizi per gli appassionati di livello intermedio che vogliono fare un salto di qualità con i consigli di Filippo Rivalta

Migliora il tuo calisthenics: gli esercizi del trainer per il livello intermedio

24 November 2022

Zac Efron è di nuovo in pista

È stato una teen star, un modello di fitness, protagonista di Cinema e TV, nonché un attivista a favore dell’ambiente, ma Zac non è sempre stato a suo agio nel proprio corpo. Per lui è giunto il tempo di reinventarsi. Ci racconta come

Zac Efron è di nuovo in pista

23 November 2022

Giocare a tennis allunga la vita (più che calcio, ciclismo e nuoto)

La Fit ha presentato in Italia i dati di due studi scientifici, uno danese e uno australiano, che hanno analizzato il rapporto tra qualità della vita e pratica sportiva

Giocare a tennis allunga la vita (più che calcio, ciclismo e nuoto)

23 November 2022

Le 5 migliori palestre di arrampicata a Milano

Le palestre con pareti artificiali hanno ufficialmente conquistato le città accrescendo sempre più il numero delle persone che si avvicina all’arrampicata sportiva. Ecco quali sono quelle da non perdere a Milano

Le 5 migliori palestre di arrampicata a Milano

21 November 2022

Dal divano a 30 minuti di corsa in 8 settimane. Ecco come puoi fare

Con questo programma comincia a correre nel modo giusto alternando il running al cammino... andrai lontano!

Dal divano a 30 minuti di corsa in 8 settimane. Ecco come puoi fare

20 November 2022

Contrazioni eccentriche: cioè è meglio fare "abbassamento" pesi

Lo dice la Scienza: la fase eccentrica della contrazione è più efficace per sviluppare forza e dimensione dei nostri muscoli

Contrazioni eccentriche: cioè è meglio fare

19 November 2022

Black Friday: le 5 migliori cyclette in offerta

Per il tuo allenamento cardio non lasciarti sfuggire queste offerte: la settimana dello shopping online è solo all'inizio

Black Friday: le 5 migliori cyclette in offerta

19 November 2022

Hai poco tempo per il workout? Allena petto e schiena insieme con questo superset

Lavorare sui gruppi muscolari opposti, come petto e schiena, ti permette di ottimizzare il tempo per il tuo allenamento

 Hai poco tempo per il workout? Allena petto e schiena insieme con questo superset

17 November 2022

Questo youtuber ha corso un miglio ogni ora per 24 ore

L'ha definita la maratona più dura al mondo: vuoi accettare la sfida?

Questo youtuber ha corso un miglio ogni ora per 24 ore

16 November 2022

SALUTE