Marcell Jacobs: "Non chiamatemi supereroe. La fortuna? Nello sport non esiste, la devi creare"

Il bi-campione olimpico ha incontrato a Milano i giovani atleti Fidal insieme a Nike. Lo abbiamo intervistato e ci ha raccontato del suo debole per le sneakers...

"Se si crede veramente in qualcosa, lo si può raggiungere. Sono il classico esempio di una persona che ne ha passate di tutti i colori, ma che poi è riuscita a realizzare il proprio sogno".

A pronunciare queste parole è stato Marcell Lamont Jacobs, l'uomo più veloce del mondo, il campione che ha regalato a tutti gli sportivi italiani un’emozione immensa con la sua vittoria nei 100 metri alle Olimpiadi di Tokyo.

Jacobs si è raccontato con grande spontaneità alle centinaia di ragazzi appassionati di atletica leggera che hanno preso parte all'evento Never Done" organizzato da Nike e Fidal Lombardia all'Arena di Milano.

MARCELL JACOBS IN PISTA A MILANO COI GIOVANI ATLETI FIDAL

"Da ragazzino avevo due sogni: vincere le Olimpiadi e andare nello spazio. Uno l'ho realizzato, per il secondo ci stiamo lavorando", ha confessato ai presenti.

Ma il bi-campione olimpico dei 100 piani e della staffetta 4x100 non si è limitato solo a una lunga, coinvolgente chiacchierata. Insieme al suo allenatore Paolo Camossi ha tifato per i ragazzi nelle gare di giornata, e ha allenato un gruppo selezionato di giovani sprinter lombardi.

Marcell ha anche gareggiato con alcuni di loro: "Una giornata fantastica, ho potuto incontrare 300 ragazzi e ragazze che come me amano lo sport. Loro sono il futuro, e avere la possibilità di raccontare il percorso che mi ha portato fin qui e allenarci insieme un intero pomeriggio rimarrà per me un momento speciale".

MARCELL JACOBS: FORTUNA E FORZA MENTALE

“Nello sport la fortuna non esiste, la fortuna la si trova e la si crea. Quest’anno è stato pieno di alti e bassi - ha spiegato Jacobs -. Mi ero posto come obiettivo di vincere i Campionati del Mondo, ma mi sono dovuto ritirare a causa di un infortunio. È stato un momento molto difficile, ma non mi sono mai arreso. Ho continuato a dirmi: ‘Ok, non ho fatto i Mondiali ma c’è ancora un Campionato Europeo e devo andare a vincere quello'. E l’ho vinto. Nello sport bisogna essere molto determinati, non perdere mai di vista il propri obiettivi, crederci e spaccare tutto!".

"Non so quante paia di scarpe ho, perché mi piacciono davvero tanto", ha detto scherzando sul suo debole per le scarpe. "Sono un grande appassionato di sneaker, ne ho l’armadio pieno. Però le scarpe a cui sono più legato sono quelle con cui ho vinto le Olimpiadi. Le ho usate solo per correre quella gara, non le avevo mai utilizzate prima e dopo non le ho mai più calzate. Adesso sono lì in una bacheca e ogni tanto me le guardo".

A TU PER TU COL BI-CAMPIONE OLIMPICO

Nella lunga serata milanese, Jacobs ha risposto direttamente anche ad alcune nostre domande.

Molti ti considerano un supereroe, tu cosa pensi di Marcell Jacobs?

“In realtà supereroe è una parola un po' grande. Ha il senso di essere superiore agli altri, di essere non umani, Io sono umano come tutti. Sono cresciuto e mi sono impegnato per raggiungere i miei obiettivi. Mi sono concentrato sul mio sogno per poterlo raggiungere. A dimostrazione che non sono un supereroe c'è il fatto che ho avuto più difficoltà che gioie nella mia vita”.

Pensi di poter trovare nuovi margini di miglioramento nella corsa?

“Assolutamente ci sono margini di miglioramento. Nell'ultima stagione non è stato possibile trovarli perché non ho mai potuto allenarmi costantemente. Il fatto di potermi allenare senza pensieri e senza fastidi sarà sicuramente un grandissimo vantaggio che mi porterà a correre veramente forte”.

Si parla tanto di scarpe superveloci. Quanto contano per te le Nike che usi in gara?

“Nel passaggio tra un modello tradizionale e la nuova Nike mi sono subito reso conto che la nuova scarpa mi aiutava a uscire più velocemente dalla pista. Io ho la fortuna di avere piedi efficienti e veloci e la scarpa mi ha dato una sensazione di maggiore reattività. Poi, valutando i tempi di contatto in modo scientifico, abbiamo capito che si trattava più di una percezione che di un miglioramento reale. Tuttavia la sensazione è importante perché significa che la scarpa è confortevole e che ti consente di dare il massimo”.

Lo sguardo ora va al 2023. A Budapest lo attende un nuovo Mondiale. Marcell lancia la sfida all’americano Kerley: "Sono più veloce di lui".

I GIOVANI ALL'ARENA CIVICA DI MILANO CON NIKE

L'evento "Never Done" è stato organizzato da Nike in collaborazione con Fidal Lombardia in occasione del 50° anniversario del brand sportivo. L'obiettivo è trasmettere ai giovani la sua filosofia: lo sport come fonte di ispirazione, generatore di community e piattaforma promotrice di cambiamenti positivi, per gli atleti e per il mondo.

La sua campagna “Never Done”, dalla quale ha preso ispirazione l'incontro, intende stimolare gli atleti a credere che il progresso sia possibile per tutti. Un ideale che trova in Jacobs il testimonial perfetto.

L'intervista completa a Marcell Jacobs sarà pubblicata sul numero di ottobre della rivista Men's Health.

I video di Men's Health

Guarda tutti i video di Men's Health >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Questo youtuber si è allenato per 24 ore con l'uomo più forte al mondo

Tom Stoltman, due volte vincitore del concorso World's Strongest Man, ha svelato i "trucchi" della sua preparazione fisica e alimentare

Questo youtuber si è allenato per 24 ore con l'uomo più forte al mondo

24 September 2022

Marcell Jacobs: "Non chiamatemi supereroe. La fortuna? Nello sport non esiste, la devi creare"

Il bi-campione olimpico ha incontrato a Milano i giovani atleti Fidal insieme a Nike. Lo abbiamo intervistato e ci ha raccontato del suo debole per le sneakers...

Marcell Jacobs:

22 September 2022

Kettlebell workout: come si allena Zac Efron

Da teen star di High School Musical a fitness model di Baywatch e paladino dell'ambiente: il 34enne attore americano Zac Efron ha trovato una nuova routine di allenamento per un fisico più sano e in forma

Kettlebell workout: come si allena Zac Efron

21 September 2022

Attento alla trappola dei fitness tracker

Secondo alcuni studi, sportwatch e fitness tracker potrebbero aumentare l’ansia e la frustazione facendo diminuire, di contro, la motivazione. Ma tutto dipende da come vengono utilizzati

Attento alla trappola dei fitness tracker

19 September 2022

Stai cercando la giusta motivazione per allenarti? Divertiti

Questo il segreto del coach dei VIP Paolo Zotta per continuare ad allenarti anche quando non ne hai voglia

Stai cercando la giusta motivazione per allenarti? Divertiti

19 September 2022

Francesco Frank Lotta, la bici, l'ambiente: "Se non ora, quando?!"

Deejay on The Road per le strade della "sua" Milano, in sella alla sua due ruote tra casa e la sede di Radio Deejay, ma anche sulle strade del mondo...

Francesco Frank Lotta, la bici, l'ambiente:

17 September 2022

Tre esercizi a corpo libero per un allenamento completo

Core, parte superiore e inferiore del corpo: bastano questi esercizi a corpo libero per allenare ogni comparto

Tre esercizi a corpo libero per un allenamento completo

16 September 2022

Offset goblet squat, il finisher per le gambe che allena anche l’equilibrio

Prova questa variante di squat con appoggio asimmetrico, una vera sfida per allenare la parte bassa del corpo

Offset goblet squat, il finisher per le gambe che allena anche l’equilibrio

14 September 2022

4 tapis roulant a meno di 300 euro per allenamenti indoor

Non aspettare che il freddo arrivi a bussare alla porta di casa, perché rischi di non trovare il prodotto che cerchi: portati avanti, scegli il tapis roulant che fa per te

4 tapis roulant a meno di 300 euro per allenamenti indoor

12 September 2022

Prova la Towel Gun Walk per allenare i bicipiti e migliorare la postura

Un kettlebell, un asciugamano e qualche passo: un unico esercizio per aiutarti a migliorare la postura e aumentare i muscoli delle braccia

Prova la Towel Gun Walk per allenare i bicipiti e migliorare la postura

09 September 2022

SALUTE