di Rosario Palazzolo - 15 novembre 2018

Livigno città europea dello sport 2019 insieme a Chianciano e Sesto Calende

Aces Europe ha premiato i tre comuni italiani riconosciuti per i progetti virtuosi e i servizi dedicati all’attività sportiva. Il grande sviluppo di Livigno che punta su impianti moderni per promuovere l'allenamento in altura.
Livigno

1 di 2
Tre città italiane per tutto il 2019 avranno il titolo di Comune Europeo dello Sport. Si tratta di Livigno, Chianciano Terme e Sesto Calende. Il titolo è stato assegnato nei giorni corsi a Roma dalla Commissione ACES Europe (Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport). Ai tre comuni, che sono stati sottoposti ad un attento esame da parte di una commissione internazionale, è stato riconosciuto questo titolo in virtù dei progetti e dei servizi dedicati all’attività sportiva sia dei residenti che degli ospiti.
Salta all’occhio la vittoria di Livigno, il Piccolo Tibet delle Alpi italiane, che negli ultimi anni proprio sullo sport in un paesaggio naturale unico, ha costruito gran parte della sua vocazione turistica.
Livigno è da sempre una delle località sciistiche più note delle alpi per gli sport legati allo sci e ala neve che qui si possono praticare durante una lunga stagione invernale. La sua posizione a 1800 metri di altitudine, l’ha resa celebre anche tra gli atleti di tante discipline tipicamente estive che ne apprezzano la possibilità di eseguire allenamenti in altura. Non a caso da anni frequentata dai runner non soltanto in occasione delle gare, ma anche per la preparazione fisica. Sono presenti anche molti atleti top del ciclismo e da qualche tempo anche del nuoto, con Federica Pellegrini in cima alla lista.
Livigno ha deciso di premiare questa fedeltà degli sportivi realizzando nuovi impianti sempre più moderni e tecnici. Da qualche mese si sta lavorando alla costruzione di una nuova pista d’atletica che con ogni probabilità sarà pronta in primavera. Il prossimo anno sarà sicuramente presa d’assalto da atleti di ogni parte del mondo. E’ in progetto anche una nuova vasca per il nuoto da 50 metri che andrà ad affiancarsi a quella già presente. Sono inoltre in progetto un campo da calcio e una struttura per il tennis indoor.
“Lo sport per noi è di fondamentale importanza - ha detto Damiano Bormolini, Sindaco di Livigno - siamo molto onorati di aver ricevuto questo riconoscimento a livello Europeo, frutto anche del nostro quotidiano impegno per rendere accessibile la destinazione a tutti. Siamo felici di constatare come i giovani sono appassionati e di come lo sport possa essere anche uno strumento educativo. Il comune sta continuando ad attivarsi in azioni che amplieranno a livello strutturale l’offerta sportiva livignasca”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SALUTE