a cura della Redazione - 02 luglio 2019

Lavoro: 3 trucchi anti-stress

La tensione in ufficio aumenta il rischio di avere problemi di cuore. Ma puoi ancora metterti in salvo: così.

1 di 4

Una ricerca dell’University College London (Gran Bretagna) ha dimostrato che lo stress sul lavoro aumenta considerevolmente il rischio di cardiopatia, poiché sconvolge tutti i sistemi all’interno del corpo umano. Gli esperti, dopo aver misurato i livelli di stress di 10.000 impiegati, hanno scoperto che i lavoratori sofferenti di stress cronico correvano un rischio superiore del 68 per cento di avere un problema di cuore.

Ancora più preoccupante è che l’UCL abbia scoperto che il legame esistente tra le ore dedicate al lavoro e il rischio di tirare le cuoia prima del tempo era più forte tra i lavoratori sotto la cinquantina... Meglio correre ai ripari: eccoti 3 trucchi suggeriti dal consulente del lavoro Jenny Ungless.

“A inizio giornata stila un elenco di ciò che devi assolutamente fare quel determinato giorno e poi procedi, affrontando per primo il compito che ti terrorizza di più”, raccomanda la Ungless. E per non perdere colpi nell'immediato futuro, alla fine della giornata prenditi 10 minuti per aggiornare la lista di cose da fare e pianificare il giorno successivo.

Ti preoccupa il fatto che un secco rifiuto a eseguire un incarico ti porterà a essere sottovalutato, precludendoti possibili promozioni? Allora impara a usare i "no" a tuo vantaggio. “Prova a fornire proposte o alternative alla persona che ti sta chiedendo di portare a termine un determinato compito”, consiglia Jenny Ungless. Che aggiunge: “Potresti dire: ‘Oggi non posso proprio farlo, ma che ne dici di settimana prossima?’. Oppure: ‘Conosco qualcuno che ha proprio le carte in regola per fare questo lavoro’. In questo modo, distoglierai l'attenzione dal tuo no e otterrai il tuo obiettivo senza danni”.

Se ti ritrovi regolarmente a esagerare sul lavoro, rimanendo in ufficio fino a sera inoltrata, metti in agenda un appuntamento almeno una volta la settimana. “Il semplice fatto di iscriverti a un corso di arti marziali o di entrare a far parte di una squadra di calcetto, o anche solo di prendere accordi con i tuoi amici per una cena con pokerino, ti fornisce un incentivo in più per lasciare il posto di lavoro a un orario accettabile”, afferma la Ungless.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Ciclismo, la scelta del mezzo e le regole del gruppo

Ciclismo, la scelta del mezzo e le regole del gruppo

15 luglio 2019

Il crunch perfetto

Il crunch perfetto

10 luglio 2019

Nuoto: il "trampolino di lancio" della triplice

Nuoto: il

08 luglio 2019

Forza gambe: gli squat al multipower secondo Clemente Russo

Forza gambe: gli squat al multipower secondo Clemente Russo

05 luglio 2019

La nuova frontiera del fitness

La nuova frontiera del fitness

01 luglio 2019

Workout: 10 trucchi anti-noia

Workout: 10 trucchi anti-noia

30 giugno 2019

Allenamento a tutta birra

Allenamento a tutta birra

27 giugno 2019

Sara Gama: difensore in campo, attaccante nella vita

Sara Gama: difensore in campo, attaccante nella vita

25 giugno 2019

15 step per diventare triatleta: garantisce Daniel Fontana

15 step per diventare triatleta: garantisce Daniel Fontana

24 giugno 2019

Proteine: le 10 verità

Proteine: le 10 verità

23 giugno 2019

SALUTE