di Rosario Palazzolo - 27 settembre 2018

Campione di Ironman divora 8 kg di sushi... cacciato dal ristorante!

In Germania un giovane triatleta affamato approfitta del servizio "All you can eat" divorando decine di piatti di sushi.

1 di 4
Sicuramente un triatleta che gareggia negli Ironman brucia una tonnellata di calorie ogni giorno e dopo ogni allenamento. Dunque non c'è niente di strano se questo tipo di atleti sono sempre affamati e ogni giorno la loro dieta si presenta varia e soprattutto abbondante.

Ma a quanto pare un triatleta tedesco ha colto decisamente alla lettera la raccomandazione a mangiare abbondante, tanto che è stato cacciato da un ristorante dove si era seduto sfruttando il servizio “all you can eat”.
Il curioso episodio, che sta facendo sorridere e discutere tutto il mondo è accaduto qualche giorno fa in un ristorante “Running Sushi” a Landshut, in Germania. Il giovane sportivo tedesco si sarebbe seduto al banco girevole ed avrebbe prelevato la bellezza di 100 piatti di sushi per un costo totale di 15,90 euro. Oltre al servizio “all you can eat”, decisamente a buon mercato avrebbe chiesto solamente un tea. E forse proprio questo avrebbe fatto indignare ancora di più i titolari del ristorante che lo hanno messo alla porta.
La sua fame incontrollabile deriverebbe dal fato che segue il digiuno intermittente, il che significa che mangia unicamente in una stretta finestra oraria del giorno piuttosto che distribuirli in 3 o 5 pasti, come consigliato nelle normali diete. La sua è una dieta seguita da un numero sempre più elevato di atleti per avere come effetto un dimagrimento veloce. Una dieta che è da prendere con le pinze, sia per gli effetti sul fisico che, come è capitato a lui, anche sull'immagine. Dopo aver digiunato praticamente per 20 ore, era così affamato che non ha badato al bon ton e alla pazienza dei titolari del ristorante. Quando si è presentato alla cassa, lo hanno informato di essere un cliente sgradito perché mangia troppo, invitandolo a non presentarsi più in quel ristorante.
Difficile dire con esattezza quante calorie abbia ingurgitato lo sportivo tedesco senza sapere il tipo di sushi mangiato di volta in volta. Ma per provare a fare due conti, un piatto di tonno piccante potrebbe costare fino a 300 calorie e 19 grammi di proteine, 43 grammi di carboidrati e 6 grammi di grassi. Un vassoio di gamberi tempura roll ammonta a 580 calorie con 20 grammi di proteine, 69 grammi di carboidrati e 25 grammi di grasso.

Secondo le stime di alcuni esperti potrebbe aver ingerito fino a 8 chili di sushi, praticamente lasciando sguarnito il tavolo girevole del ristorante. Se nel triathlon questo giovane atleta deve fare ancora molta strada, nel mondo della ristorazione ha meritato il titolo indiscusso di “Sushi Man”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SALUTE