Functional training - il circuito power

Il functional training ti insegna una forza utile nella vita quotidiana. Sviluppala con l’aiuto dei circuiti ideati in esclusiva per Men’s Health da Saverio Ricciuti.

1 di 8

Il personal trainer Saverio Ricciuti ci parla di Functional Training, un allenamento che serve a sviluppare un tipo di forza e di atleticità utile nella vita di tutti i giorni.
Il Funcional Training è accessibile a tutti, perché è un allenamento di adattamento, quindi è possibile partire da circuiti semplici con piegamenti e squat fatti nella posizione corretta, così come gli addominali. L’allenamento perfetto per cominciare può durare dai 50 minuti all’ora intera, due o tre volte alla settimana.
In esclusiva per Men’s Health, Saverio propone due circuiti di functional training. Questo è il secondo circuito, il primo lo trovi qui.

Il circuito Power

50 minuti di circuito Functional Training con palla medica da 8 kg (puoi utilizzare un peso minore o maggiore in base al tuo livello di allenamento) per un allenamento monolaterale utile soprattutto a sostenere gli scompensi di una attività sportiva.

Pettorali e tricipiti
Parti dalla posizione di push-up con la mano sinistra sulla palla medica (A) e stendi le braccia sollevando il busto (B). Da questa posizione sposta la palla verso la mano destra (C) e ritorna nella posizione di push-up ma con la mano destra sulla palla medica (D). Questa è una ripetizione. Fanne 10.
Glutei, quadricipiti, spalle, braccia
In piedi, gambe divaricate ad una larghezza di poco superiore alle spalle e palla medica tra i palmi della mano appoggiata al petto (A). Scendere in accosciata come nello squat fino a far toccare i gomiti alle ginocchia tenendo la palla sempre al petto (B). Con una spinta sollevare il busto, tendere le gambe e portare le braccia e lappa fin sopra alla testa (C). Tornare alla posizione di partenza. Questa è una ripetizione. Fanne 12.
Muscoli stabilizzatori
Posizione di partenza simile al plank ma con gomiti sulla palla medica e ginocchia appoggiate al pavimento (A). Contraendo l'addome solleva il bacino fino a stendere le gambe che devono avere la stessa larghezza delle spalle (B). Tieni la posizione per 20 secondi.
Quadricipiti e spalle, equilibrio e stabilità
Seduto su una panca con la gamba destra piegata (il ginocchio non deve andare oltre l’altezza delle anche), la gamba sinistra tesa in avanti parallela al pavimento, il braccio sinistro teso lateralmente per maggiore stabilità e la palla medica nella mano destra sulla spalla (A). Sollevati dalla panca con una spinta attivando i muscoli del core e, solo dopo aver raggiunto il giusto equilibrio, stendi il braccio destro portando la palla in alto sopra la testa e mai in avanti (B). Torna alla posizione di partenza portando prima la palla sulla spalla e poi tornando seduto. Questa è una ripetizione. Fanne 8 per ogni lato.
Braccia, spalle, pettorali e gambe
Posizione di partenza simile al push up ma con il petto appoggiato sulla palla medica e le mani a terra alla stessa larghezza delle spalle (A). Con una forte spinta porta le gambe in accosciata vicino alla palla (B), raccogli la palla e portala al petto tenendola con le mani e non con le dita (C). Da qui spingi la palla sopra la testa (D). Torna alla posizione di partenza seguendo la sequenza al contrario. Questa è una ripetizione. Fanne 8.
Core
Posizione seduta con gambe leggermente piegate e rialzate circa 10 cm da terra e busto eretto (A). Ruotando il busto porta la palla da destra a sinistra e viceversa facendola toccare a terra senza mai lasciarla (B). Questa è una ripetizione. Fanne 12.


Durante i 50 minuti di allenamento ripeti il circuito quante più volte riesci e tra un circuito e l'altro alterna con attività cardio: 500 metri di allungo se ti alleni outdoor oppure 3 serie da 30 ripetizioni di Jumping Jack con 20 secondi di recupero tra una serie e l'altra se ti alleni indoor.
Esercizio cardio
Parti con i piedi uniti e braccia vicino al corpo (A), con un saltello divarica le gambe alla larghezza delle spalle e solleva le braccia fino a congiungerle sopra la testa (B), con un altro saltello ritorna alla posizione di partenza. Questa è 1 ripetizione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Meglio il caffè o il tè verde? 8 buoni motivi per berli (o evitarli)

Meglio il caffè o il tè verde? 8 buoni motivi per berli (o evitarli)

08 aprile 2020

Un mese di esercizi a casa: il programma della prima settimana

Un mese di esercizi a casa: il programma della prima settimana

06 aprile 2020

Impressioni, valutazioni: il primo mese di allenamento di Fabio

Impressioni, valutazioni: il primo mese di allenamento di Fabio

01 aprile 2020

Push-up con sosta, per un torace più ampio

Push-up con sosta, per un torace più ampio

29 marzo 2020

Squat a corpo libero: i consigli di Alice Mastriani per una corretta esecuzione

Squat a corpo libero: i consigli di Alice Mastriani per una corretta esecuzione

25 marzo 2020

Weight training e wall mountain climber: 30 minuti a tutta intensità

Weight training e wall mountain climber: 30 minuti a tutta intensità

25 marzo 2020

Stretching salva-schiena

Stretching salva-schiena

24 marzo 2020

Tre esercizi per un six-pack super veloce

Tre esercizi per un six-pack super veloce

23 marzo 2020

30 minuti di workout full body ad alta intensità: il video di Giorgio Merlino

30 minuti di workout full body ad alta intensità: il video di Giorgio Merlino

21 marzo 2020

Le proteine motore del workout. Quando e cosa mangiare per rendere al meglio

Le proteine motore del workout. Quando e cosa mangiare per rendere al meglio

20 marzo 2020

SALUTE