a cura della Redazione - 22 ottobre 2019

Cosa succede se prendi la cocaina?

Gli alti e i bassi, per chi fa uso di questa sostanza, sono all'ordine del giorno, ma le conseguenze sulla salute sono ben più gravi.

Foto Getty Images

1 di 5

Il tempo che passa da un lieve tremore della mano alla botta di energia che ti dà la cocaina può essere brevissimo anche solo 60 secondi. La cocaina viene assorbita dalla membrana nasale e raggiunge il cervello quasi immediatamente. A quel punto il cervello rilascia la serotonina e la dopamina, gli ormoni del buonumore, e blocca il riassorbimento della dopamina. La corteccia frontale cerebrale va in overdrive e tu ti senti straordinariamente bene. Per il momento.

La cocaina può impiegare fino a 10 minuti a fare completamente effetto e la sua durata è anche di un’ora. La cocaina sollecita il sistema nervoso simpatico riempiendoti di energia. Ma fai attenzione: questa droga provoca la vasocostrizione, che limita l’afflusso di sangue al cuore quando ne ha più bisogno. Quando sei sotto l’effetto della cocaina il rischio di infarto aumenta di 24 volte.

Con la cocaina è fin troppo facile che l’uso sporadico si trasformi in un’abitudine, magari accompagnata da una birra con gli amici. Insieme l’alcol e la cocaina creano il cocaetilene, un metabolita più resistente e tossico della cocaina.

A te sembra di essere rilassato, felice e senza pensieri ma dentro il tuo corpo la cocaina può velocizzare lo sviluppo di eventuali problemi cardiaci e far invecchiare prematuramente il cuore e il cervello.

Più cocaina assumi meno sensibili alla dopamina diventano i neurorecettori. E quando l’effetto della droga smette il cervello va in tilt. I sintomi assomigliano a quelli della depressione: sei irritabile, non riesci a dormire e sei dominato da tante emozioni diverse. Questi sintomi possono durare due giorni, finché la droga non viene smaltita dall’organismo. In questi casi ricorda che le banane e la frutta secca possono rifornire l’organismo di serotonina e alleviare un po’ l’ansia.

L’uso cronico della cocaina provoca lo sviluppo di nuovi dendriti nel cervello, che ricevono più segnali dai nervi dell’ippocampo. Questo significa che per soddisfare il loro bisogno di stimolazione servono più stimoli, e questo spiega le voglie tipiche di chi è dipendente da cocaina. Meglio lasciar perdere la cocaina e uscire a correre: il rilascio naturale di dopamina che ne risulta invia vibrazioni positive al cervello per ore, e senza effetti collaterali né dipendenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Super addominali in sette passi

Super addominali in sette passi

12 gennaio 2020

Dolore cronico e genetica

Dolore cronico e genetica

08 gennaio 2020

Vuoi farti i muscoli? Usa il cervello

Vuoi farti i muscoli? Usa il cervello

08 gennaio 2020

Via la pancia una volta per tutte! Dalla dieta agli esercizi per un six-pack invidiabile

Via la pancia una volta per tutte! Dalla dieta agli esercizi per un six-pack invidiabile

02 gennaio 2020

Il miglior workout: allenamento completo, motivazione al top e gli errori da evitare

Il miglior workout: allenamento completo, motivazione al top e gli errori da evitare

30 dicembre 2019

Fall Series Throwdown: 600 crossfitter si sfidano a colpi di WOD

Fall Series Throwdown: 600 crossfitter si sfidano a colpi di WOD

23 dicembre 2019

Lavora al rematore per rafforzare braccia e dorsali

Lavora al rematore per rafforzare braccia e dorsali

20 dicembre 2019

Cosa s'intende per cardio fitness

Cosa s'intende per cardio fitness

19 dicembre 2019

Il mito del workout espresso

Il mito del workout espresso

18 dicembre 2019

Cardio a digiuno e perdita di peso. Sfatiamo un mito

Cardio a digiuno e perdita di peso. Sfatiamo un mito

13 dicembre 2019

SALUTE