a cura della Redazione - 19 dicembre 2019

Contatto visivo: da fiducia a ostilità il passo è breve

Non è sempre detto che fissare negli occhi direttamente qualcuno sia un’arma infallibile.

1 di 2

Hai sempre pensato che quando si parla in pubblico è fondamentale cercare il contatto visivo con chi ti sta davanti? Un nuovo studio apparso su Psychological Science lo smentisce. In certi casi può diventare addirittura un boomerang e dissuadere il tuo pubblico da ciò che stai dicendo.

Ai partecipanti allo studio è stato chiesto di guardare dei video di oratori che esprimevano opinioni discutibili, focalizzando la propria attenzione ora sulla bocca ora sugli occhi di chi parlava. Risultato: le persone erano più restie a cambiare la propria opinione quando l’oratore li fissava direttamente negli occhi.

Se è eccessivo, il contatto visivo diretto ci rende meno inclini a cambiare opinione, a meno che questa non coincida già con quella di chi ci sta parlando. Secondo i ricercatori potrebbe dipendere dal fatto che il contatto visivo ha diversi significati: può comunicare fiducia se il contesto è amichevole, ma può indicare anche competizione e ostilità. Inoltre, guardare qualcuno negli occhi a lungo senza distogliere lo sguardo è innaturale. Quando accade, suscita un’immediata diffidenza.

Se vuoi essere convincente”, suggerisce l’esperto di linguaggio non verbale Marc Salem, “cerca piuttosto di assumere una posa naturale e non minacciosa. Puoi stare in piedi o seduto, basta che la posa comunichi apertura e sia simile a quella di chi ti circonda. Se per esempio il tuo capo si appoggia all’indietro sulla schiena mentre ti sta parlando, anche tu dovresti fare altrettanto.”

Cerca poi di parlare lentamente. Più parli in fretta, più il tuo corpo non saprà stare dietro alle parole e finirai per assumere un atteggiamento strano.

Ultimo ma non ultimo, metti via il telefono. Anche nelle occasioni informali, parlare tenendo in mano qualcosa, fosse anche una semplice penna, ti fa apparire chiuso e diffidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Ritrova la forma con questo circuito di Functional Training

Ritrova la forma con questo circuito di Functional Training

20 gennaio 2020

Super addominali in sette passi

Super addominali in sette passi

12 gennaio 2020

Dolore cronico e genetica

Dolore cronico e genetica

08 gennaio 2020

Vuoi farti i muscoli? Usa il cervello

Vuoi farti i muscoli? Usa il cervello

08 gennaio 2020

Via la pancia una volta per tutte! Dalla dieta agli esercizi per un six-pack invidiabile

Via la pancia una volta per tutte! Dalla dieta agli esercizi per un six-pack invidiabile

02 gennaio 2020

Il miglior workout: allenamento completo, motivazione al top e gli errori da evitare

Il miglior workout: allenamento completo, motivazione al top e gli errori da evitare

30 dicembre 2019

Fall Series Throwdown: 600 crossfitter si sfidano a colpi di WOD

Fall Series Throwdown: 600 crossfitter si sfidano a colpi di WOD

23 dicembre 2019

Lavora al rematore per rafforzare braccia e dorsali

Lavora al rematore per rafforzare braccia e dorsali

20 dicembre 2019

Cosa s'intende per cardio fitness

Cosa s'intende per cardio fitness

19 dicembre 2019

Il mito del workout espresso

Il mito del workout espresso

18 dicembre 2019

SALUTE