30 novembre 2018

Risparmiare acqua in casa. 5 consigli da seguire

Sempre più italiani sono attenti agli sprechi, come risparmiare acqua in casa. Segui anche tu il trend del risparmio: chiudi il rubinetto, prova questi 5 consigli e migliora la salute del tuo portafoglio a fine mese.
Le spese di casa hanno spesso un grande peso nel bilancio famigliare. Cercare di ridurlo diventa così una missione. Ma non è necessario fare tagli drastici, anche con piccoli accorgimenti potrai risparmiare sul bilancio di fine mese. Come fare? Riduci gli sprechi e impara come risparmiare la quantità d’acqua utilizzata in casa.

1 di 6
Per capire quanto sia importante risparmiare acqua in casa basta pensare che un rubinetto che perde una goccia al secondo disperde in un anno circa 5.000 litri. Un vero spreco. Per risolvere in parte il problema puoi montare dei rompigetti sui rubinetti. Ma non basta. Bricocenter, azienda leader che offre prodotti e servizi per il fai da te, ci da 5 consigli per risparmiare acqua in casa e ridurre le spese in bolletta.
Ogni volta che ti lavi hai l’abitudine di lasciare il rubinetto aperto. Un errore che può costare caro a lungo termine. Infatti se chiudi i rubinetti quando ti lavi i denti o ti radi, avrai un risparmio d’acqua di 5 litri al minuto. Un risparmio da non sottovalutare che potrebbe fare la differenza nella prossima bolletta.
Un bel bagno caldo dopo una sessione intensa di allenamento è un vero toccasana per il tuo corpo e il tuo benessere. Lo è un po’ meno per il tuo portafoglio. Come fare in questi casi? Inizia a ridurre il consumo di acqua in casa usando la doccia invece della vasca. Un piccolo cambio nella tua routine che ti aiuterà a risparmiare 100 litri d’acqua alla volta.
Quando metti a lavare dei panni in lavatrice o dei piatti nella lavastoviglie ricordati sempre di metterle in azione quando sono a pieno carico, meglio ancora se a basse temperature e durante la sera (quando si paga di meno). In questo modo ogni volta che la tua lei ti chiederà perché non hai fatto il bucato in giornata potrai dire che aspetti la sera per risparmiare.
In cucina non lasciare scorrere inutilmente l’acqua. Quando ti metti ai fornelli o sei pronto per preparare una deliziosa cenetta per la tua lei – sfoglia il menu e scegli la ricetta migliore per conquistarla – riempi una ciotola con dell’acqua e poi (con il rubinetto chiuso) lava la frutta e la verdura.
In giardino applica temporizzatori al tuo sistema di irrigazione e sistemi “goccia a goccia” per ridurre gli sprechi d’acqua. Ma per irrigare il giardino non è necessaria acqua potabile. Puoi recuperare e riutilizzare l’acqua in cui hai cotto la pasta oppure se hai un acquario, quando cambi l’acqua utilizzala per le tue piante, è un ottimo fertilizzante.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SALUTE