5 modi per individuare un seno rifatto

Il seno rifatto non fa per te? Ecco qualche consiglio per distinguerlo da quello naturale.

1 di 5

Durante le vacanze avrai sicuramente messo “incidentalmente” gli occhi su un paio di seni “perfetti”, presumibilmente coperti avidamente dalla proprietaria (lo so, è un mondo crudele).

“Perfetti” tra virgolette proprio perché questi seni, per quanto possano catturare la nostra attenzione, non ci convincono fino in fondo. Siamo qui per questo, per aiutarti a distinguere tra un seno finto e uno naturale. Ci aiuterà Norman Rowe, chirurgo plastico di New York.

  1. Sono troppo vicini

La maggioranza dei seni sono distanziati tra di loro di 5-7 centimetri. Se noti che invece sono molto vicini o che addirittura si toccano, molto probabilmente sono finti. “Quando i dottori mettono gli impianti, la maggior parte delle volte si limitano a infilarli e fare in modo che i seni siano molto vicini tra di loro”, ci spiega Rowe.

I seni sono naturalmente posizionati più o meno all’altezza delle ascelle. Spesso gli impianti introdotti proprio dalle ascelle hanno come conseguenza un riposizionamento del seno più in alto rispetto alla sua sede naturale. Attenzione però a non farsi ingannare dai push-up, che generano lo stesso effetto estetico.

“I seni naturali hanno una forma a pera o a goccia, mentre se i seni assomigliano a dei meloni… è molto probabile che siano finti”, ci dice Rowe. Questo perché i seni naturali sono naturalmente più pieni nella parte inferiore, gli impianti invece prevedono una distribuzione uniforme del silicone o della soluzione salina su tutta l’estensione, generando l’effetto sferico.
I chirurghi plastici generalmente utilizzano quattro punti di accesso per inserire gli impianti. Tutti, naturalmente, lasciano delle cicatrici: l’ombelico (nella parte superiore), sotto il seno, intorno ai capezzoli e vicino alle ascelle. Sebbene diverse procedure chirurgiche prevedano l’incisione dell’ombelico (come la rimozione dell’appendice), quella delle ascelle, decisamente più visibile delle altre, indica quasi certamente un intervento ai seni.
Succede con gli impianti salini. A parte che avresti bisogno di orecchie bioniche o del silenzio assoluto per accorgertene, ma se il chirurgo non ha riempito correttamente l’impianto con la soluzione salina (succede quando questa operazione viene eseguita dopo l’introduzione della sacca) si viene a creare una sacca d’aria che si sposta ed è effettivamente rumorosa. “Non te ne puoi accorgere se incroci una sconosciuta per strada, ma nelle circostanze intime sì…”
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

In sei mesi un solo pensiero: "Mai mollare". E ora la sfida

Fabio è pronto alla sfida finale proposta da Alice Mastriani e dal suo HiPRO Cross Club, un circuito intenso di esercizi a corpo libero in cui dovrà dare il massimo. La parola a Fabio e al suo personal trainer Michele Martinetti.

In sei mesi un solo pensiero:

22 September 2020

6 esercizi per rafforzare il core

Vuoi migliorare la forma fisica? Inizia dal core. Inserisci 30 minuti nella tua routine due volte a settimana. Comincia con tre serie di 10 ripetizioni.

6 esercizi per rafforzare il core

17 September 2020

Esci dalla zona di comfort

Metti alla prova mente e fisico con questi due workout

Esci dalla zona di comfort

16 September 2020

5 esercizi anti-stress da ufficio

Sono esercizi ideati dal personal trainer Andrea Carollo, con cui puoi combattere stress, ansia e attacchi di panico sul posto di lavoro.

5 esercizi anti-stress da ufficio

15 September 2020

Training: 7 errori da evitare

Ti alleni dando sempre il massimo, ma i risultati non sono quelli che ti aspetti? Forse è perché, senza volerlo, stai sbagliando qualcosa...
Training: 7 errori da evitare

13 September 2020

I 4 movimenti base di ogni workout

Quattro esercizi base per rinfrescare la tecnica e mantenere allenati tutti i gruppi muscolari: bastano pochi attrezzi, sono facili da eseguire, e, soprattutto, efficaci.

I 4 movimenti base di ogni workout

09 September 2020

Airbike vs vogatore: cosa conviene e perché

La airbike e il classico vogatore sono efficaci e brutali entrambi. ma non puoi averli tutti e due in salotto. Dovendo scegliere, su quale è meglio puntare?

Airbike vs vogatore: cosa conviene e perché

07 September 2020

HIIT o LISS? Scegli il ritmo giusto

Non sai se dovresti andare più forte o più piano? Usa questa guida per scegliere la velocità giusta per te.

HIIT o LISS? Scegli il ritmo giusto

03 September 2020

Tricipiti: 6 alternative per non trovare scuse

Non hai la panca e nemmeno la sbarra per i pull up? No problem. Qualsiasi attrezzo tu abbia a disposizione abbiamo l’esercizio giusto per i tuoi tricipiti.

Tricipiti: 6 alternative per non trovare scuse

31 August 2020

5 allungamenti post running per migliorare l'elasticità

Non c'è un posto dove sedersi? Nessun problema. Puoi fare queste mosse in piedi dove vuoi, ti aiuteranno a migliorare l'elasticità.

5 allungamenti post running per migliorare l'elasticità

28 August 2020

SALUTE