a cura della Redazione - 03 marzo 2019

I cibi "ricarica" per la tua mente

Nutri il fisico ma dai energia anche alla mente, con questi alimenti che ti assicurano le sostanze più utili ai tuoi neuroni

1 di 7
"I cali di efficienza del cervello dipendono per quasi il 70% dalle abitudini di vita, soprattutto da quelle alimentari", spiega il dottor Bruce Yankner, del Dipartimento di neurologia dell’Università di Harvard (Usa). Ecco allora che a tavola puoi mantenere in forma non solo il fisico ma anche la mente. Con questi cibi...
Sono tutti alimenti ricchi di Omega-3 (grassi “buoni”) e di acido docoesaenoico, fondamentale per la salute della membrana cerebrale e per le guaine che rivestono e proteggono i nervi. Tra il pesce, il maggiore contenuto di queste benefiche sostanze si ha in quello azzurro e in salmone e tonno non d’allevamento: mangiare giapponese è dunque l'ideale per conservare una mente brillante. In alternativa: 4 noci al giorno e un cucchiaino d’olio d’oliva.
Le verdure sono bombe di antiossidanti, i migliori antiruggine per l’organismo, cervello incluso. "Le patate hanno la capacità di trattenere i minerali del terreno dove crescono, più degli altri vegetali: sceglile arricchite con selenio e porterai in tavola quelle dall’azione più antinfiammatoria e antagonista dei radicali liberi, i prodotti di scarto che danneggiano i neuroni e intaccano la memoria», spiega il professor Michael McDaniel della George Washington University di Washington (Usa). Mentre i pomodori strabordano di licopene, un superantiossidante che aiuta a proteggere pure la prostata e la pelle.
La curcumina, il pigmento che rende giallo il curry, è ricchissimo di antinfiammatori utili per il cervello: lo ha scoperto l’Istituto di scienze neurologiche del Cnr di Catania in collaborazione con il Rockefeller Institute di Washington (Usa). In particolare, la curcumina combatte la formazione di placche nelle arterie cerebrali, conservando così un buon afflusso di sangue all'organo e riducendo al contempo i rischi di Alzheimer. Quanto curry serve? Un cucchiaino al giorno è più che sufficiente.
"Per rendere più elastici i vasi sanguigni cerebrali, garantendo così il miglior afflusso di sangue all'organo, servono più vitamina C, vitamina E e bioflavonoidi", suggerisce in uno studio pubblicato da Neurology il dottor Kee How Masaki dell’Università di Manoa (Hawaii,Usa). Puoi trovare le suddette sostanze in broccoli e arance.
Sono i vegetali più ricchi in assoluto di vitamina C. E non devi nemmeno preoccuparti di abusarne: se ne assumi troppa, la espelli infatti con le urine e il sudore, perché si scioglie nei liquidi.
Tuorli e noci ti servono invece per la vitamina E. Con le noci che sono anche ricche di Omega-3, gli acidi grassi "buoni" che contribuiscono alla salute del tuo cervello.
In un bicchiere di vino, soprattutto di rosso, così come in una coppa di mirtilli, lamponi & Co. ci trovi un sacco di bioflavonoidi. Ma se con questi ultimi puoi anche esagerare un po', con il vino meglio limitarti a un brindisi (leggi un bicchiere) a pasto: altrimenti altro che lucidità mentale!
Tre tazzine al giorno ti aiutano a stare sveglio e, soprattutto, lucido. A prescriverle è l’autorevole Agenzia italiana del farmaco dopo che uno studio sul declino cognitivo condotto su 676 uomini ha evidenziato che la caffeina migliora la funzione cerebrale e riduce il rischio di demenza senile del 33%.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SALUTE