Bonus psicologo: ecco perché chiedere aiuto non è un segno di debolezza

Ti spieghiamo come chiedere online il contributo da 600 euro e perché non devi vergognarti di ammettere di aver bisogno di un supporto per il tuo benessere psicologico

Foto: Getty Images

Oggi, lunedì 25 aprile, è il giorno in cui si possono presentare le domande sul sito dell'Inps per ottenere il Bonus Psicologo, il contributo che è stato pensato dal Governo durante la fase di emergenza sanitaria per quelle persone che hanno necessità di uno specialista.

La pandemia è stato un evento destabilizzante e sono molti coloro che hanno scoperto di non farcela da soli, di avere bisogno di uno psicologo per ritrovare l'equilibrio psicologico e recuperare il proprio benessere mentale.

E così, tutti coloro che pensano di averne bisogno, da oggi possono fare richiesta online del Bonus: c'è tempo fino al 24 ottobre ma il consiglio è di "fare presto" perché le graduatorie saranno stilate a partire dalle persone con Isee più basso, fino alla soglia massima di 50 mila euro, in base all'ordine di arrivo della domanda.

BONUS PSICOLOGO, COME FUNZIONA E COME RICHIEDERLO

La misura era stata introdotta con il decreto Milleproroghe e prevede che coloro che abbiano un Isee inferiore a 15mila euro possano ricevere un importo per il Bonus Psicologo pari a 600 euro. Se l'Isee è compreso tra 15mila e 30mila euro è di 400 euro; tra 30mila e 50mila euro di isee, scende a 200 euro.

La registrazione va fatta solamente per via telematica. Una volta presentata la domanda, l'Inps comunicherà l'esito, fornendo un codice univoco da utilizzare entro 180 giorni presso il professionista scelto dall'utente.

CHIEDERE AIUTO NON E' UN SEGNO DI DEBOLEZZA

Lo ribadiscono i terapeuti, lo ribadiamo anche noi. Ammettere di aver bisogno di un supporto, cercare qualcuno che tenda un braccio, non significa mostrare debolezza. Anzi.

Per chiedere aiuto bisogna essere coraggiosi. Spesso i vip si "confessano" ai media o in televisione, spiegando bene questo concetto e mostrando il loro volto più umano, quel lato che li avvicina alle persone più comuni.

Recentemente ne aveva parlato anche Sangiovanni, giovane cantante che in un monologo alle Iene (lo vedi qui sopra) aveva raccontato proprio delle sue difficoltà e del suo coraggio di affidarsi a un terapeuta.

LO SPORT E' FONDAMENTALE PER IL BENESSERE PSICOLOGICO

"La terapia è come la palestra, devi farla spesso e sentire la fatica, il sudore, i muscoli indolenziti", dice Sangiovanni nel suo racconto. E l'immagine che lega la salute mentale allo sport non è un caso.

Ne abbiamo scritto parecchio. Nelle ultime settimane abbiamo anche pubblicato i risultati di una nuova ricerca scientifica che conferma una tesi già sostenuta più volte in passato (per esempio, dai un occhio qui), ovvero che lo sport è fondamentale per la salute mentale e non solamente per quella fisica.

Lo dice il 90,8% degli italiani, anche chi non pratica esercizio fisico, ritenendo che la pratica sportiva sia uno strumento di prevenzione efficace contro le malattie. CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO

COME CERCARE (E TROVARE) IL TERAPEUTA GIUSTO

Quando cerchi qualcosa ti affidi sempre a lui: Google. Fallo anche stavolta e troverai tanti siti pieni di nomi di specialisti in vari settori. Alcuni vicini, altri lontani. Ma come fai a sapere chi è valido e chi no? È come cercare un ago in un pagliaio. Già solo capire se il portale che contiene i nomi che hai trovato è valido è un’impresa.

Prova con un’altra tattica: se sei disposto a rivelare a chi ti sta vicino di avere un problema puoi provare a chiedere agli amici, ai colleghi, ai familiari. Oppure, se non te la senti, chiedi al tuo medico. Sarà lui a farti qualche nome o a indirizzarti su qualche sito affidabile dove troverai i recapiti e le credenziali di specialisti accreditati e seri.

A questo punto, nomi alla mano, ti resta una sola cosa da fare: scrivi o chiama quelli più vicini a te. La maggior parte dei professionisti riceve

gratuitamente i potenziali clienti per la prima seduta. Usa questa seduta per fare tutte le domande che vuoi e per capire se puoi trovarti bene con questo specialista.

Chiedi innanzitutto il prezzo, ma anche le specializzazioni, se ha trattato altri clienti con problematiche simili, come intende seguirti, qual è la sua strategia, quanto ipotizza possa durare il trattamento, la frequenza delle sedute, gli orari (fondamentale per capire se riuscirai ad andarci o se dovrai fare i salti mortali ogni volta, finendo per interrompere la terapia prima del tempo), chiedigli di spiegarti come funziona una seduta (ti farà domande specifiche, ti lascerà parlare liberamente, ti darà dei “compiti a casa”…).

Ricorda che non c’è una risposta giusta o sbagliata: ogni specialista ha un suo metodo che può funzionare più o meno bene con te. Questa seduta con lui dovrà servire non solo a capire in che direzione lo specialista intende andare ma anche se c’è sintonia tra voi, se a pelle ti ispira fiducia e ti mette a tuo agio. Perché per quanto un terapeuta sia bravo e preparato, se non ti senti a tuo agio.

I video di Men's Health

Guarda tutti i video di Men's Health >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Tre esercizi per migliorare la resistenza in acqua

Aumenta forza, resistenza e agilità in acqua (e sulla terraferma) con questi movimenti

Tre esercizi per migliorare la resistenza in acqua

16 August 2022

Vuoi un core d’acciaio? Fai come Adam Peaty

Il campione di nuoto britannico ha condiviso un video in cui mostra come allenare forza e stabilità del core

Vuoi un core d’acciaio? Fai come Adam Peaty

12 August 2022

Trasforma la palestra in una obstacle race

Vuoi provare la obstacle race senza mettere piede fuori dalla palestra? Prova questi quattro esercizi, ognuno pensato per metterti alla prova in una diversa porzione di gara

Trasforma la palestra in una obstacle race

11 August 2022

Perdere peso è la tua mission impossible?

Gli esercizi non bastano, se vuoi veramente perdere peso allora devi cambiare stile: noi ti spieghiamo come e ti aiutiamo a farlo

Perdere peso è la tua mission impossible?

10 August 2022

CrossFit Games 2022, Enrico Zenoni il primo italiano di sempre in finale

Si è conclusa la finale mondiale di CrossFit che ha incoronato “The Fittest on Earth”. A contendersi il titolo anche due giovani atleti italiani

CrossFit Games 2022,  Enrico Zenoni il primo italiano di sempre in finale

09 August 2022

3 cose da fare per recuperare dopo il workout (e battere il caldo)

Ecco come ottenere il massimo dal tuo allenamento anche dopo che hai smesso di allenarti

3 cose da fare per recuperare dopo il workout  (e battere il caldo)

08 August 2022

Alternanza corsa-cammino: l'allenamento per runner principianti

I consigli del coach per approcciare nel modo giusto la corsa e creare una routine allenante

Alternanza corsa-cammino: l'allenamento per runner principianti

05 August 2022

Allena le gambe con questo workout a corpo libero

Sei in vacanza e non puoi andare in palestra? Non è una buona scusa per saltare il tuo allenamento dedicato alle gambe. Ecco quali esercizi puoi fare ovunque

Allena le gambe con questo workout a corpo libero

04 August 2022

Tonifica petto e braccia con questi due semplici esercizi

Basta un solo attrezzo (e 220 ripetizioni) per aumentare i muscoli di petto e braccia, e avere una schiena più forte

Tonifica petto e braccia con questi due semplici esercizi

03 August 2022

Ecco come si è allenato The Rock per avere bicipiti che appartengono ad un’altra galassia

Dwayne Johnson condivide su Instagram il mantra che lo guida nelle sue sessioni di sollevamento pesi: "Devi essere ossessionato dall'obiettivo che vuoi raggiungere"

Ecco come si è allenato The Rock per avere bicipiti che appartengono ad un’altra galassia

03 August 2022

SALUTE