di Max Grassi - 17 settembre 2019

Blood & Truth: quando Hollywood sposa i videogame

Abbiamo giocato all’esplosivo Blood & Truth, eccellente titolo dedicato alla realtà virtuale di Sony, capace di conquistarci con una trama avvincente e un tripudio di azione e sparatorie.

Il trailer americano di Blood & Truth ma il gioco è interamente doppiato in italiano.

Che la realtà virtuale di Playstation, dall’alto delle quattro milioni di unità già vendute, stia attraversando un buon momento, era evidente. Nonostante questo – se pensiamo che il numero di Playstation 4 vendute nel mondo è di 90 milioni – è chiaro che l’ambiziosa periferica Sony (che, lo ricordiamo, costa circa 300 euro) è ancora lontana dall’avere un seguito popolare. Per questo non ci aspettavamo la notizia che, per la prima volta, in testa alle classifiche di vendita di una nazione importante come la Gran Bretagna ci finisse un’esclusiva

Playstation VR come Blood & Truth che – nella settimana che ha visto Chelsea e Liverpool salire nell’Olimpo europeo del calcio – è riuscito a superare anche Sua Maestà Fifa 19.

Un podio inaspettato, dunque, ma certamente meritato. Abbiamo avuto modo di giocare a lungo all’esclusiva dei ragazzi di London Studio e questo adrenalinico action di stampo hollywoodiano ci ha convinto.

Blood & Truth (Sangue e verità)è una sorta di gangster movie ambientato nella City. Il nostro alter ego virtuale è Ryan Marks, un ex agente scelto delle forze speciali tornato a casa dopo la morte del padre John, un noto gangster di uno dei clan più in vista della malavita londinese.

L’energia, il ritmo e la storia ben scritta fanno di questo gioco un’esperienza virtuale di grande impatto. La storia, come dicevamo, è ricca (serviranno circa 7 ore per terminarla ma poi potremo ancora divertirci grazie alle time attack challenge, sfide aggiuntive e molto altro ancora...) grazie a una sceneggiatura elaborata e personaggi sempre ben caratterizzati. Anche la colonna sonora (che vanta un’orchestra di 90 elementi) ci permette di calarci completamente nel mondo di Ryan. Oltre al protagonista, faremo la conoscenza di un

veterano della Delta Force, il carismatico agente della CIA Carson, impegnato a investigare sui legami sempre più fitti tra il terrorismo internazionale e la criminalità organizzata. Scaltro e privo di scrupoli, Carson capisce che Marks è la chiave che può condurlo a svelare una colossale cospirazione… Proprio l’interrogatorio tra i due uomini è il trait d’union della vicenda narrata in Blood & Truth.

Per giocare al meglio questa esperienza devi procurarti 2 controller PS Move, che sono in grado di simulare perfettamente le armi che imbracceremo nell’avventura. Insomma, questo gioco è sicuramente uno dei titoli più interessanti per tutti i possessori della realtà virtuale Sony ma, se sei appassionato di action movie e blockbuster hollywoodiani, l’esperienza di Blood &Truth diventa imperdibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Ritrova la forma con questo circuito di Functional Training

Ritrova la forma con questo circuito di Functional Training

20 gennaio 2020

Super addominali in sette passi

Super addominali in sette passi

12 gennaio 2020

Dolore cronico e genetica

Dolore cronico e genetica

08 gennaio 2020

Vuoi farti i muscoli? Usa il cervello

Vuoi farti i muscoli? Usa il cervello

08 gennaio 2020

Via la pancia una volta per tutte! Dalla dieta agli esercizi per un six-pack invidiabile

Via la pancia una volta per tutte! Dalla dieta agli esercizi per un six-pack invidiabile

02 gennaio 2020

Il miglior workout: allenamento completo, motivazione al top e gli errori da evitare

Il miglior workout: allenamento completo, motivazione al top e gli errori da evitare

30 dicembre 2019

Fall Series Throwdown: 600 crossfitter si sfidano a colpi di WOD

Fall Series Throwdown: 600 crossfitter si sfidano a colpi di WOD

23 dicembre 2019

Lavora al rematore per rafforzare braccia e dorsali

Lavora al rematore per rafforzare braccia e dorsali

20 dicembre 2019

Cosa s'intende per cardio fitness

Cosa s'intende per cardio fitness

19 dicembre 2019

Il mito del workout espresso

Il mito del workout espresso

18 dicembre 2019

SALUTE