a cura della Redazione - 29 gennaio 2019

Batti lo stress da pc

La tecnologia aumenta la produttività, ma anche i rischi per la tua salute: previeni così le lesioni da stress ripetuti a mani e gomiti

1 di 4
La Chartered Society of Physiotherapy britannica ha lanciato l'allarme: nel Regno Unito il numero di persone che soffrono di lesioni da stress ripetuti (RSI) lo scorso anno è aumentato di 50.000 unità. E da noi non ci sono motivi per pensare che le cose vadano diversamente. Dal "pollice da Blackberry" al "gomito da eBay", i nostri computer stanno cominciando a renderci disabili. Se anche tu passi tutto il giorno davanti a un computer o sei un messaggiatore incallito, ti servono questi esercizi per salvarti muscoli e ossa.
Per ridurre il dolore e rilassare i poveri muscoli dei polsi, il dottor Emil Pascarelli, co-autore di "Repetitive Strain Injury: A Computer User's Guide" prescrive due esercizi di stretching per gli avambracci, da eseguire prima di cominciare a scrivere alla tastiera:
01. Stendi il braccio sinistro in avanti, parallelo a terra e con il palmo in giù. Appoggia la mano destra sulle nocche della sinistra e premi delicatamente verso il basso. Conta fino a 10, poi ripeti con l’altra mano.
02. Poi, sempre con il braccio sinistro in avanti, afferra il palmo con la mano destra e tiralo delicatamente verso l’alto e verso di te. Conta fino a 10, poi ripeti con l’altra mano.
Il "pollice da smartphone" è un disturbo riconosciuto di recente come una vera e propria lesione sul lavoro dall’American Physical Therapy Association: si caratterizza da un pulsare o da un intorpidimento della mano dovuti all’uso eccessivo di qualsiasi dispositivo e-mail portatile o dall’invio frequente di messaggi. Per evitare problemi sul lavoro, esegui questo stretching almeno una volta per ogni mezz'ora che dedichi a scrivere sul tuo smartphone: allarga le dita al massimo, tieni per 10 secondi, e ripeti 8 volte.
Un ’indagine canadese ha determinato che il 50% delle lesioni da stress ripetuti a polsi, mani, spalle e gomiti dipendono dal lavoro al PC. Gli impiegati moderatamente attivi, però, come quelli che camminano 30 minuti al giorno, possono diminuire il rischio. "L’attività fisica migliora la circolazione, che a sua volta facilita la guarigione, portando ai tessuti le sostanze nutritive", insiste il ricercatore Charles Ratzlaff. "Perfino gli sport che sollecitano polsi e braccia come tennis, golf o un workout con i manubri possono contribuire a prevenire la lesione".
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

I tuoi 5 muscoli segreti

I tuoi 5 muscoli segreti

16 agosto 2019

Treadmill, i super trucchi

Treadmill, i super trucchi

14 agosto 2019

Come scegliere la bici giusta

Come scegliere la bici giusta

12 agosto 2019

Nicolas vuole andare... oltre il limite!

Nicolas vuole andare... oltre il limite!

09 agosto 2019

Creatina: le risposte ai vostri dubbi

Creatina: le risposte ai vostri dubbi

09 agosto 2019

L’allenamento che ti fa mangiare di meno

L’allenamento che ti fa mangiare di meno

08 agosto 2019

Preparati per un triathlon olimpico

Preparati per un triathlon olimpico

05 agosto 2019

Due workout al tempo di uno

Due workout al tempo di uno

04 agosto 2019

Trasforma la forza in esplosività

Trasforma la forza in esplosività

02 agosto 2019

Sollevamento pesi: no all’improvvisazione!

Sollevamento pesi: no all’improvvisazione!

01 agosto 2019

SALUTE