di Tom Ward - 28 October 2021

Cosa succede quando ti alleni al freddo

Congela ogni scusa. Armati di coraggio e sfida l'inverno: ci guadagnerai in salute.

Quel brivido lungo la schiena

Lo shock di lasciare la tua casa calda, uscire all’addiaccio e metterti a correre o a pedalare senza il piumino è inevitabile se fai sport d’inverno. Ma è proprio quel brivido lungo la schiena che ti dice che il metabolismo si sta velocizzando. L’organismo è programmato per immagazzinare il grasso quindi, quando usi quel grasso come energia, ti invia un segnale sotto forma di brivido per dirti che stai dando fondo alle riserve. Ed è proprio quello che vuoi fare. Quindi continua ad allenarti.

Brucia i grassi

L’organismo inizia a convertire le pigre cellule di grasso bianco usate per conservare l’energia in cellule di grasso marrone, che invece bruciano energia. I ricercatori del CU Sports Medicine and Performance Center del Colorado hanno scoperto che un’esposizione regolare al freddo porta il metabolismo a bruciare prima i carboidrati e poi i grassi e questo passaggio porta a risultati equivalenti a sette ore di cardio alla settimana.

Ossigeno al massimo

Il freddo spinge il corpo a fare piccole ma continue modifiche: i vasi sanguigni si restringono e il cuore e i polmoni intensificano la loro attività. Questo aiuta a migliorare la funzione aerobica dei muscoli, distribuendo loro più ossigeno durante l’attività fisica. Secondo uno studio della Northern Arizona University il freddo aumenterebbe il VO2 max del 34% e la velocità nella corsa sulla lunga distanza del 29%.

Congela l'influenza

Se pensi che tutta questa fatica a temperature polari indebolirà il sistema immunitario esponendoti a una miriade di virus invernali non temere. In realtà il freddo ti rende più forte. Secondo la Mayo Foundation for Medical Education and Research americana allenarsi regolarmente al freddo riduce del 20-30% il rischio di prendere l’influenza.

Freddo e felice

Se ti alleni all’aperto per tutto l’inverno promuovi il rilascio di beta-endorfina e noradrenalina, due ormoni del buonumore che, uniti alle endorfine rilasciate con l’esercizio, ti aiutano a tenere a bada la depressione tipica dei mesi più bui dell’anno.
E ti aiuteranno anche a gestire meglio lo stress della vita quotidiana come lo sciopero dei mezzi e gli straordinari obbligati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA