di Rosario Palazzolo - 21 May 2020

Pronti per riaprire piscine e palestre: le linee guida per l'accesso

Pubblicate dal Ministero allo Sport le linee guida e le raccomandazioni per l'accesso a palestre, piscine e centri sportivi. Siamo davvero pronti a partire?

Distanza interpersonale non inferiore a due metri. Lavarsi e disinfettare frequentemente le mani, anche attraverso appositi dispenser di gel disinfettanti. Evitare di lasciare in giro indumenti indossati durante gli esercizi, ma riporli in zaini o borse personali. Entrare in palestra possibilmente già pronti e vestiti per svolgere l'attività fisica.

Sono queste le principali indicazioni previste dalle “Linee guida per l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere”, annunciate dal ministro allo Sport Vincenzo Spadafora e pubblicate sul sito dell'Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Da lunedì 25 maggio si potrà tornare ad allenarsi in molti centri sportivi con palestre e piscine, anche se non in tutta Italia. Un documento di 17 pagine fornisce tutte le “istruzioni per l'uso” di palestre, piscine e centri sportivi, pronti a riaprire. Uno dei nodi più complessi riguarda le regole per garantire igiene e sicurezza di spogliatoi, docce e servizi igienici: qui gli operatori del centro sportivo dovranno prevedere l'accesso contingentato, evitare l'uso di apparecchi in comune, come gli asciugacapelli ad esempio, che potranno essere portati da casa, e sottoporre gli spazi a procedure di pulizia e igienizzazione costante, anche in relazione al numero di persone e ai turni di accesso.

Fin dall'ingresso nelle strutture si dovranno evitare assembramenti gestendo i flussi di iscritti facendo ricorso il più possibile a sistemi di prenotazione per lezioni e corsi. A ogni cambio turno, gli addetti dovranno procedere alla sanificazione dei locali e delle attrezzature: il che significa non usare attrezzi da più persone in alternanza.

Gli enti e le federazioni hanno inoltre approntato Protocolli attuativi con linee guida specifiche, oltre che le indicazioni fornite a livello regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA