a cura della Redazione - 08 April 2020

5 motivi per arrabbiarti (e stare meglio)

Sul lavoro, in coppia, nello sport e in tante altre occasioni: è la scienza a consigliarti di dare ogni tanto libero sfogo alla tensione. Leggi perché...

Sul posto di lavoro

Quante volte ti hanno detto "stai calmo, che ci guadagni in salute!". Ebbene, secondo diversi studi certe volte vale esattamente l'opposto: clicca sulle voci qui sotto e scopri perché, alle giuste "dosi", serve anche farti prendere da un sano furore.

Sul posto di lavoro

Controlla il linguaggio (per evitare sanzioni o, peggio, licenziamenti), però non temere di dire la tua sul posto di lavoro per farti rispettare. Magari non guadagnerai la stima del tuo capo, ma certo guadagnerai anni di vita: uno studio svedese ha infatti rilevato che gli uomini che nascondono il proprio malcontento nei confronti di un trattamento scorretto sul posto di lavoro, hanno un rischio di andare incontro a un infarto 5 volte più alto rispetto a chi invece non si fa mettere così facilmente i piedi in testa.

Nella vita d'ogni giorno

Nel corso di un’indagine condotta dai National Institutes of Health (l’Agenzia di ricerca medica statunitense), è emerso che gli uomini che interiorizzano la propria rabbia, hanno maggiori probabilità di soffrire di aterosclerosi (indurimento delle arterie) e di pressione alta rispetto a coloro che riescono invece a sfogare la tensione. Ecco come funziona la reazione a catena che può rivelarsi fatale: essere costantemente "incazzato dentro" fa aumentare gli ormoni dello stress, che a loro volta innalzano la pressione e danneggiano le pareti arteriose.

Nella vita di coppia

Imparare a vuotare il sacco fa bene all'amore... e pure alla salute. Secondo uno studio pubblicato dal Journal of Family Communication, se marito e moglie tendono a non sfogare mai la propria rabbia, entro un periodo di 17 anni uno dei due avrà il doppio di probabilità di morire, contrariamente a quanto avverrebbe se almeno uno dei coniugi riuscisse a lasciarsi andare ogni tanto.

Nello sport

L’aggressività, se ben incanalata, può giocare a favore della tua performance. Ricercatori italiani hanno ad esempio scoperto che i giocatori di rugby che riescono a controllare la propria rabbia e a trasformarla in energia, migliorano di gran lunga la loro prestazione in campo.

Nelle contrattazioni

La prossima volta che il servizio clienti di quell'azienda prova a fregarti, metti pure da parte l’autocontrollo: secondo una ricerca condotta dalla University of California a Berkeley (Usa), coloro che manifestano apertamente la propria irritazione durante una trattativa, ottengono infatti gli sconti maggiori.

Il consiglio "più"

Non sei proprio capace di tirar fuori il peggio di te con una bella e sana sfuriata? Allora esci tu dalla stanza: ricercatori della Aichi University (Giappone) hanno scoperto che fare una passeggiata una volta al giorno aiuta a smaltire la rabbia e a ridurre la pressione diastolica (la "minima", per intenderci) di 4 punti in sole 4 settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA