a cura della Redazione - 13 marzo 2019

ABS: il supertrucco

Per i tuoi addominali non conta solo quanti e quali esercizi esegui, ma come contrai gli addominali bassi: leggi come fare.

1 di 2
Vuoi davvero appiattire la pancia e avere un tronco forte e stabile? Allora aumenta l’efficacia dei tuoi esercizi per gli addominali tenendo in dentro la pancia. "Devi tirare in dentro la porzione di addominali al di sotto dell’ombelico", spiega Rodney Corn, capo personal trainer della National Academy of Sports Medicine (NASM), negli USA.

Attento, non basta tenere lo stomaco in dentro, come fai per sembrare più magro: è una manovra più difficile, che coinvolge muscoli più in basso e in profondità.
Contraendo gli addominali bassi si attivano alcuni muscoli collegati alla colonna vertebrale, che rendono così più stabile il centro, cioè le strutture addominali e spinali. "Quando il cervello percepisce che il centro è stabile, consente di reclutare in modo ottimale i muscoli associati alla produzione del movimento", spiega Corn. Quindi non solo i crunch ma anche i piegamenti sulle braccia possono essere eseguiti in modo più efficace, aumentando forza e massa e riducendo il rischio di lesioni.
Sdraiati a terra e metti le mani appena sotto l'ombelico.
Spingi la pancia in fuori più che puoi, poi contrai leggermente e mantieni per 5-10 secondi, o per il tempo che riesci.
Ripeti alcune volte per imparare bene, poi esegui prima e durante tutti gli esercizi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SALUTE