a cura della Redazione - 22 dicembre 2018

8 dritte per più sesso di coppia

Anche una relazione fissa può essere sempre molto eccitante. Soprattutto se con la tua partner mettete in pratica questi consigli.

1 di 9
No, il matrimonio (o una relazione stabile ed esclusiva) non sono necessariamente la tomba dell'amore. E nemmeno del sesso. Anzi, anche la monogamia può essere molto eccitante, soprattutto se tu e la tua partner sapete reinventare ogni giorno il vostro rapporto, fuori e dentro le lenzuola. Per farlo ti basta seguire questi 8 infallibili consigli per una vita di coppia ogni giorno felice e decisamente eccitante.
Uno dei vantaggi di un rapporto durevole nel tempo è la possibilità di sfruttare gli appuntamenti del calendario (San Valentino, la festa del papà o della mamma, l’anniversario di matrimonio...) come occasioni speciali per fare sesso. Ma per mettere più pepe nella vostra relazione, provate ad uscire dagli schemi tradizionali e inventate altre occasioni speciali (per esempio la vittoria della vostra squadra del cuore, anche se lei non è tifosa di calcio) da celebrare a letto.
A volte, quando ti arrabbi (o è lei ad arrabbiarsi) il sesso viene volutamente negato, come una punizione per i torti che si pensa di aver ricevuto. Una pessima tattica che uccide il desiderio. La dedizione alla tua partner deve essere più forte di qualche piccola negligenza (come, ad esempio, dimenticarsi di chiamare quando si è in ritardo). Inoltre, il sesso può essere proprio la medicina di cui avete bisogno. Toccarsi è un buon modo per cominciare a riavvicinarsi e fare pace. I nostri fianchi e le mani, a volte sono più intelligenti dei nostri cervelli.
Nel rapporto di coppia ci vuole un punto d’intesa sulle questioni essenziali, ma bisogna stare attenti a non entrate in competizione per nulla o, peggio ancora, a rivangare il passato con scenate del tipo “ho sprecato la mia vita mettendomi con te”. Certo, ogni tanto può anche capitare di scontrarsi su cose di scarsa importanza (come il miglior modo di caricare una lavastoviglie) ma, tutto sommato, anche le frecciatine e l’abilità a schivarle mantengono il gioco vivo e interessante.
Durante i primi giorni di una relazione, la parola sesso di solito significa che ‘una certa parte del corpo è stata introdotta da qualche parte’, e questo il più delle volte implica almeno una parziale nudità. Ma col passare del tempo, la coppia che vuole mantenere eccitante il rapporto, farà sesso fuori dalla camera da letto e non perderà occasione per toccarsi in tutti i modi possibili. Prendilo come un invito a non farvi solo coccole, ma ad ampliare insieme il lato fisico della vostra vita di coppia, includendo tutti i modi in cui un uomo e una donna possono entrare in contatto l’uno con l’altra (una carezza qui, un palpeggiamento là, una sveltina in lavanderia...).
Più o meno ogni 2 settimane, quando state guardando insieme la televisione, tieni in grembo i suoi piedi e comincia a massaggiarli, così allontanerai le preoccupazioni che la affliggono. Nota bene: non si tratta di preliminari, ma solo di un modo per prenderti cura di lei. Se si sente amata, imparerà ad essere generosa con il suo corpo; magari non stasera, né domani, e forse neanche questo fine settimana, ma nel corso di una vita insieme, molto più di quanto avrebbe fatto se i suoi piedi fossero stati dimenticati.
Uno dei luoghi comuni sul sesso appassionato, è che sia la conseguenza di un legame forte. E’ opinione diffusa, infatti, che una coppia che si ascolta a vicenda, che si rispetta e che condivide i propri sentimenti, è più in grado di darsi piacere vicendevolmente. Il ‘buon sesso’ può aiutare a creare intimità, ma è altrettanto vero che può nascere, a sua volta, da essa. La nostra cultura tende a snobbare la saggezza del corpo, tuttavia, i corpi e i desideri sessuali possono mettere in contatto due persone in modo semplice, rendendole più sensibili ai rispettivi stati d’animo. Tieni in considerazione quanto segue: così come è sicuro che un’ardente vita sessuale è il risultato di un buon rapporto di coppia, è altrettanto certo che essa costituisce un prerequisito per quest’ultimo.
Anche se siamo disinibiti nel darci piacere reciprocamente, spesso poi proviamo imbarazzo a parlare di quello che abbiamo appena fatto. Un rapporto monogamico felice richiede che si superi la timidezza e si parli liberamente di quello che ci piace o meno. Certo, dobbiamo procedere con accortezza, ma abbiamo l’obbligo di dire la verità. Quindi, cerca di essere un modello di comportamento per la tua lei: chiedile cosa le piace e cosa ama di meno. Devi essere pronto ad ammettere che, in realtà, lei odia essere stimolata sul perineo, mentre tu invece lo hai fatto con compiacimento per tutti questi anni. Ma questo è un piccolo prezzo da pagare quando improvvisamente si diventa sinceri, e i sì e no in materia di sesso risuonano per tutta la stanza. Due persone possono amarsi molto, ma se non c’è franchezza su ciò che gradiscono o detestano, ci sono poche possibilità che il sesso tra loro diventi più intenso e bollente.
Quale persona, in un rapporto monogamo di lunga data, non ha mai perso le staffe per qualcosa che non sopporta del proprio partner? Gli strizzacervelli sostengono che questo accade perché ci infastidisce l’attaccamento che proviamo per la nostra controparte, e la rabbia è un modo per rivendicare una certa autonomia. Una coppia che mantiene viva la passione reciproca, non si opporrà a questa rabbia, né cederà ad essa. La riconoscerà e la affronterà, cercando di attenuarla con la gentilezza e la considerazione, senza provare vergogna per tale sentimento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
SALUTE