di Rosario Palazzolo - 29 ottobre 2019

14 volte in cima al mondo in 7 mesi

Ha dell'incredibile il primato messo a segno dall'alpinista inglese Nirmal “Nims” Purja che ha conquistato tutte le 14 cime di 8.000 metri della terra in soli 7 mesi. Il precedente record era di 7 anni.

1 di 2
1/4

Scalare 14 delle montagne più alte al mondo in meno di 7 mesi. Un'impresa da vero record che non ha precedenti quella di Nirmal “Nims” Purja, l’alpinista inglese che ha abbattuto uno dei rercord reputati più difficili e umanamente impossibili per l'essere umano. Chi ha più di 40 anni ricorderà quanto importanti sono state le scalate di Reinhold Messner, considerato il re degli ottomila e di tutti gli alpinisti che hanno mosso spedizioni avventurose pur di riuscire a salire le vette più alte del mondo. Ma fino ad oggi il record di tempo per la scalata di tutti i 14 ottomila era di ben 7 anni.

Nims è davvero una forza della natura; un atleta straordinario che ha dovuto far ricorso a tutta la sua determinazione e la sua esperienza per riuscire in questa impresa, incredibile dal punto di vista fisico, ma anche dal punto di vista “burocratico”.

L’ultima vetta, il Shishapangma, è la 14ma montagna più alta al mondo e l’unico 8.000 interamente in suolo tibetano. Alle ore 8.59 locali del giorno 29 Ottobre Nims ha raggiunto la cima, portando a termine il suo Project Possible. Osprey ha supportato il progetto con l’unico zaino che poteva tenere il passo di Nims, Aether Pro.

Nirmal “Nims” Purja è un alpinista di origine è Nepalese ed è tornato sulla catena dell’Himalaya per affrontare la più grande sfida della sua vita: Project Possible.

Supportato da un team composto unicamente di Sherpa Nepalesi, ha impiegato 7 mesi per compiere tutte le sue salite. La sua è stata una corsa contro il tempo, non soltanto perché preparare la scalata a un ottomila implica periodi di preparazione logistica e fisica, oltre che la possibilità di trovare “finestre” di tempo stabile che non mettano a repentaglio la vita dei componenti della cordata. Ha dovuto lottare anche contro la burocrazia, per ottenere i permessi di entrare e di soggiornare in Paesi come il Tibet, il Nepal, il Pakistan, per citarne alcuni.

“Questo progetto non è mai stato solo mio e questo penso sia la ragione per cui sono stato in grado di superare alcuni tra i più grandi ostacoli mai incontrati – ha commentato Nims - Questo è accaduto solo grazie al supporto dei nostri amici e followers da tutto il mondo. Un enorme grazie a tutti i miei amici e alla mia famiglia per aver supportato questa impresa. Abbiamo iniziato dal nulla, e guarda quanto siamo arrivati lontano insieme. L’impossibile è stato reso possible. United we Conquer",

Jonathan Petty, Managing Director di Osprey Europe ha aggiunto: “oggi abbiamo visto riscrivere la storia dell’alpinismo, e a nome di tutti in Osprey vorrei personalmente congratularmi con Nims e il suo team per un risultato davvero incredibile. La determinazione che Nims ha dimostrato durante ogni step di Project Possible è qualcosa a cui tutti dovremmo aspirare; non importa quanto sia difficile la prova, il percorso sarà sempre il premio” .

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALLENATI CON MH

Super addominali in sette passi

Super addominali in sette passi

12 gennaio 2020

Dolore cronico e genetica

Dolore cronico e genetica

08 gennaio 2020

Vuoi farti i muscoli? Usa il cervello

Vuoi farti i muscoli? Usa il cervello

08 gennaio 2020

Via la pancia una volta per tutte! Dalla dieta agli esercizi per un six-pack invidiabile

Via la pancia una volta per tutte! Dalla dieta agli esercizi per un six-pack invidiabile

02 gennaio 2020

Il miglior workout: allenamento completo, motivazione al top e gli errori da evitare

Il miglior workout: allenamento completo, motivazione al top e gli errori da evitare

30 dicembre 2019

Fall Series Throwdown: 600 crossfitter si sfidano a colpi di WOD

Fall Series Throwdown: 600 crossfitter si sfidano a colpi di WOD

23 dicembre 2019

Lavora al rematore per rafforzare braccia e dorsali

Lavora al rematore per rafforzare braccia e dorsali

20 dicembre 2019

Cosa s'intende per cardio fitness

Cosa s'intende per cardio fitness

19 dicembre 2019

Il mito del workout espresso

Il mito del workout espresso

18 dicembre 2019

Cardio a digiuno e perdita di peso. Sfatiamo un mito

Cardio a digiuno e perdita di peso. Sfatiamo un mito

13 dicembre 2019

SALUTE