Un fitness con le palle

12 dicembre 2017
Un fitness con le palle
Pesi, corsa, palestra, elastici e bicicletta: le hai provate tutte e non ti basta? Allora è il momento della palla medica.

Oppure sei all’inizio e vuoi ottenere risultati tangibili in poco tempo senza farti male? Anche in questo caso la risposta giusta è la palla medica. Questo attrezzo, inizialmente pensato per le riabilitazioni motorie, infatti, viene utilizzato da sempre per rinforzare e rendere esplosiva la muscolatura. Prova anche tu! Ecco i consigli di base per imparare a usarla per tirarne fuori il massimo.

I segreti della palla medica

1. Impatto graduale
Affinché l’esercizio abbia effetto, la palla deve colpire una superficie piana, come un muro o un pavimento. È importante fare molta forza con le braccia ma non partire troppo veloci. Aumenta gradualmente lo sforzo ad ogni tiro fino a quando i tuoi muscoli non raggiungono la potenza massima.

2. Braccia e addome
Contrariamente a quanto si pensa, per lanciare la palla medica la forza non deve provenire solo dalle braccia, ma anche dall’addome. Mentre esegui l’esercizio contrai gli addominali come se stessero per colpirti con un pugno e rilassali appena hai eseguito il lancio.

3. Sforzo e peso
Una palla medica può pesare fino a oltre 13 kg, ma per esercitare i tuoi muscoli sono sufficienti le palle da 3 o 4 kg. Fai 8 ripetizioni per ogni serie e concentrati sulla forza, non sulla resistenza. Una volta raggiunta una certa dimestichezza, aumenta velocità e intensità, ma non peso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta