TIENITI STRETTI I TUOI CAPELLI – 2/2

26 gennaio 2017
TIENITI STRETTI I TUOI CAPELLI – 2/2
Più della metà degli uomini cominciano a perdere i capelli superata la boa dei 50 anni. 20 anni dopo l’80% ha una bella piazza in testa. Ma non disperare: tutti dicono che stanno arrivando le soluzioni miracolose per salvarti la testa. Sarà vero?

Eccoci tornati con gli ultimi due consigli per rallentare la perdita dei capelli. Continua a seguire questo programma approvato dai dermatologi - qui puoi trovare i primi consigli - e se sei fortunato potrebbero anche ricrescere. Ecco come tenerti stretti i tuoi capelli.

Consiglio 3. Dispositivi al laser

I dispositivi al laser sono tra gli unici trattamenti approvati dall’FDA americano negli ultimi anni. Ma di che cosa si tratta? Questi dispositivi sono strumenti simili a spade al laser o caschi e costano da € 200 a quasi
€ 900.

Come funziona
Secondo le ricerche passando sul cuoio capelluto questi dispositivi per 3 volte a settimana si aumenta significativamente la densità dei capelli in 26 settimane (6 mesi).

Perché funziona
L'efficacia del trattamento con dispositivi al laser potrebbe dipendere dagli effetti antiossidanti dei laser sui follicoli. Ma non farti illusioni: i capelli forse ricrescono anche ma non è detto che siano visibili. Però si sentono al tatto e questo potrebbe bastare per darti una botta di autostima.

Consiglio 4. Vitamina D

Secondo uno studio pubblicato sul British Journal of Dermatology chi soffre di alopecia areata, una malattia autoimmune che provoca la perdita dei capelli, ha il triplo delle probabilità di avere carenza di vitamina D di chi invece ha una capigliatura folta e sana. 

Che cosa fare in questi casi
La vitamina D infatti aiuta a riattivare la fase di crescita dei capelli. L’ideale sono 50 mcg di vitamina D3 al giorno, soprattutto in inverno quando non c’è abbastanza luce solare per aiutare l’organismo a svilupparla in maniera indipendente. Attenzione: non provare a prendere il sole sulla testa per incentivare la produzione di vitamina D in quel punto. Il cuoio capelluto è una delle aree a rischio cancro della pelle e il sole non farebbe che aumentare il rischio di svilupparlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta