S.O.S. estate: come proteggere la pelle dal sole

26 giugno 2017
S.O.S. estate: come proteggere la pelle dal sole
L'estate è arrivata e inizi a trascorrere le tue giornate in spiaggia. Come proteggersi dai raggi del sole? Ma soprattutto quali sono i pericoli dell'estate? Scoprilo insieme a noi: non correre rischi inutili e segui questi consigli.

Se sei un vero beach boy, l’estate è il tuo momento. Ma se il sole non scotta prendi comunque le dovute precauzioni. Il melanoma infatti può essere mortale. E gli uomini sono il bersaglio più a rischio. Impara a conoscere il tuo nemico più hot.

Il nemico dell’estate: il sole

La vita è piena di amori non corrisposti. E anche chi ha la passione per la tintarella ne sa qualcosa: quando arriva il bel tempo è bello uscire in cerca dei primi raggi di sole che ti riscaldano la pelle, a maggior ragione se hai la carnagione pallida e se hai fretta di farla abbrustolire. Se poi ti piace viaggiare nei Paesi più caldi, Spagna, Portogallo o Italia del sud e Grecia, potresti scoprire a tue spese che prendersi una cotta per il sole non è sempre tutto rose e fiori.

S.O.S. estate: il melanoma

Nome: melanoma maligno
Pericolosità: l’incidenza di questo cancro alla pelle sta aumentando a vista d’occhio tra gli uomini.
Protezione: metti sempre la crema solare e controlla periodicamente i tuoi nei.

Oggi lo sanno tutti quanto il sole sia potente e quanti rischi si corrono ad esporsi ai suoi raggi senza un’adeguata protezione. Eppure spesso ce ne infischiamo, pagando poi molto cara questa nostra leggerezza. Le morti per cancro della pelle continuano ad aumentare, non tra le bellezze in bikini sdraiate sul bagnasciuga ma tra gli uomini che tagliano il prato o fanno il barbecue in giardino, che fanno sport all’aria aperta o che lavorano sotto il sole. Proprio come fai tu.

Che cosa non fare in vacanza

L’errore più comune in questi casi è quello di scendere dall’aereo e filare dritti in spiaggia. Sembra strano ma questo errore lo fanno in molti, anche i meno sprovveduti. Che poi, se vedono che è nuvoloso, non si mettono nemmeno la crema solare. Un paio di ore in questi casi sono sufficienti a fare il danno e a farti diventare rosso come un’aragosta.

Come proteggere la pelle dal sole

Fai prevenzione: metti sempre la crema solare, non stare al sole tra le 11 e le 15 e se non hai più tanti capelli in testa metti il cappello. Non dimenticare che i raggi solari penetrano anche in auto, attraverso i finestrini, e che se il cielo è nuvoloso non sei al sicuro. Puoi scottarti anche quando il sole è dietro le nuvole. Non farti ingannare: anche se non ti sembra che faccia particolarmente caldo, metti sempre una crema. Potrebbe essere una giornata fredda o ventosa e quindi non percepisci il calore del sole ma i suoi raggi stanno agendo con la stessa forza che hanno sulla spiaggia senza un filo di vento. Anche se sei in barca o stai facendo trekking in montagna usa una crema solare, perché il riflesso dell’acqua e della neve ti mette più a rischio.

Continua a seguire i nostri consigli e prenditi cura del tuo corpo su www.menshealth.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta