Quest’inverno non ammalarti

20 ottobre 2017
Quest’inverno non ammalarti
26 trucchi per superare indenne la brutta stagione.

Quando arriva il freddo influenza, raffreddori, mal di gola, bronchite e altri malanni stagionali sembrano fare la fila per infettarci. Se non vuoi andare in giro come uno zombie con il naso intasato e rosso da ubriacone, un mal di testa cronico e la voce roca di Bruce Springsteen segui i consigli di MH per resistere all’assalto dei virus stagionali.

I rimedi

1. Combatti i virus con le vitamine
I livelli di vitamina D possono calare drasticamente in inverno. E questo non va bene. La vitamina D è un prezioso alleato per l’organismo per combattere il raffreddore.

2. Smetti di toccarti
A meno che i guanti sterili in lattice non facciano parte del tuo outfit invernale, non toccarti troppo il viso. La gente che si tocca spesso naso e occhi ha il 41% di probabilità in più di sviluppare infezioni respiratorie alle vie superiori. E se pensi che basti usare i gel per le mani per ovviare al problema dai un’occhiata al punto 17.

3. Vai di yogurt
I virus dell’influenza e del raffreddore hanno un tallone d’Achille: lo yogurt greco. Chi consuma un certo tipo di probiotici al giorno vede calare del 27% il rischio di prendere influenza o raffreddore. L’ideale è consumare almeno una porzione al giorno di yogurt greco con fermenti vivi.

4. Fai meditazione
Medita sulla tua salute. Chi fa meditazione fa in media 76 giorni di malattia in meno rispetto agli altri. Con la meditazione impari a rimanere concentrato e calmo e questo ti aiuta ad alleviare lo stress che abbassa le difese e ti lascia più vulnerabile alle infezioni.

5. Prendi un tè
Rinuncia al caffè e prenditi un tè, possibilmente verde. Il suo magico ingrediente, una catechina chiamata Epigallocatechina gallato (EGCG) può danneggiare le particelle del virus dell’influenza e impedire loro di entrare nell’organismo. Gli studiosi credono che questa catechina “buttafuori” interferisca anche con i batteri della polmonite. Bevi quanto tè verde vuoi, o prendi dei supplementi di EGCG ogni giorno e l’influenza con te non avrà chance.

6. Fai il vaccino
La prima cosa da fare se non vuoi prenderti l’influenza è vaccinarti. Se anche dovessi prendere l’influenza provocata da ceppo diverso di virus rispetto a quelli per cui ti sei vaccinato, sarà meno forte perché il vaccino ne ridurrà l’effetto.

7. Fai ginnastica pre-vaccino
Se ti alleni poco prima di andare a fare il vaccino l’infiammazione post-esercizio aiuterà la reazione immunitaria dell’organismo al virus del vaccino. Il risultato è che il vaccino avrà più effetto e sarai più al sicuro dai malanni stagionali. Ma quanto devi allenarti? Uno studio inglese ha scoperto che chi fa sollevamento pesi per 25 minuti concentrandosi su bicipiti e deltoidi aumenta la risposta del sistema immunitario.

8. Tieni il naso al caldo
Hai il naso gelato? Male. Le ciglia nelle cavità nasali e sinusali bloccano i virus invasori ma la velocità a cui le ciglia si muovono dipende dalla temperatura: più fa freddo più sono lente. Quindi se passi molto tempo al freddo è più facile ammalarti. Una soluzione è mettersi una sciarpa intorno alla bocca per scaldare il respiro.

9. Fai bollire le verdure
Alcune verdure possono fare da portatrici sane di virus. Per evitare di aprire le porte ai virus bolli le verdure a foglia verde per 2 o 3 minuti, poi immergili nell’acqua ghiacciata per bloccare la cottura. Alla temperatura di 100 gradi il norovirus presente negli spinaci, per esempio, perde efficacia.

10. Evita l’alcol
L’alcol scatena nell’organismo un’ondata di citochine, proteine che possono indurre la febbre e aumentare l’infiammazione. Se bevi più di 5 drink in 2 ore sei a rischio.

11. Usa lo spray nasale
Tenere il naso al caldo non basta, bisogna anche tenerlo umido. Se le cavità nasali sono asciutte le loro proprietà antimicrobiche naturali si riducono. Cerca di mantenere il livello di umidità in casa tra il 30 e il 50%. Al lavoro spruzza nel naso un gel salino o uno spray apposito 2 o 3 volte al giorno.

12. Fai esercizio
Un esercizio moderato riduce del 27% il rischio di prendersi il raffreddore. Il workout attiva le reazioni immunitarie inviando un’ondata di cellule killer che individuano e distruggono il rinovirus. E se sei già malato? Continua a fare esercizio. L’esercizio stimola la produzione di epinefrina, che stringe i vasi sanguigni dentro e intorno alle membrane mucose e può ridurre i disturbi nasali.

13. Mangia il pesce
Laddove un workout moderato aiuta, uno intensivo può esporti maggiormente alle infezioni. Se non vuoi rinunciare ad allenarti intensamente ma non vuoi ammalarti mangia pesce. Aumentare l’apporto di omega-3 aiuta nel post-esercizio la produzione di cellule che combattono le infezioni e che possono aiutarti a proteggerti da alcune infezioni. Sei stufo del tonno? Ordina una pizza alle acciughe.

14. Canticchia
Canticchiare a bocca chiusa non dà fastidio a chi ti sta intorno ma è insopportabile per i germi. In questo modo infatti si aumenta l’ossido nitrico nelle cavità nasali, una sostanza antimicrobica. Ecco come fare: fai un bel respiro, chiudi una narice e mentre espiri dall’altra narice canticchia. Ripeti dall’altra parte. Fai questo esercizio per 5 volte di seguito. Chi soffre di allergia e fa questo esercizio dopo aver usato uno spray nasale steroideo per 2 volte al giorno per 3 mesi ha il naso congestionato la metà rispetto a chi usa solo lo spray.

15. Usa l’eucalipto
Le caramelle per la gola sono sempre al mentolo ma anche l’eucalipto fa bene. Il cineolo, un composto contenuto nell’eucalipto infatti, aiuta a ridurre i sintomi della tosse, diminuendo l’infiammazione aiutando i bronchi ad espandersi e quindi migliorando il flusso dell’aria. Chi soffre di bronchite acuta e prende 200 mg di cineolo prima di ogni pasto, per esempio, vede i suoi sintomi migliorare del 22% rispetto a chi non assume cineolo.

16. Prova lo zenzero
Lo zenzero fresco impedisce al virus respiratorio sinciziale di attaccare le cellule e può anche ridurre la sua capacità di replicarsi. Ma che cosa è il virus respiratorio sinciziale? Un brutto tizio che in casi estremi può provocare la bronchiolite e la polmonite. Grattugia un po’ di zenzero fresco in acqua calda per farti un tè speziato o dai un tocco piccante alle tue insalate.

17. Lavati le mani
Per togliere i virus dalla pelle devi lavarti bene le mani con il sapone. Per bene si intende che le devi strofinare tra loro con il detergente per 20 secondi sotto l’acqua corrente e poi devi asciugarle accuratamente: le mani umide diffondono più germi di quelle asciutte.

18. Fai yoga
Contorcersi nelle complicate posizioni dello yoga potrebbe aiutare le difese immunitarie e prepararti a combattere meglio i malanni di stagione come influenza, raffreddore, bronchiti e polmoniti. L’unione di relax e attività fisica aumenta nella saliva la quantità di beta-defensina 2, un peptide antimicrobico che distrugge i microbi invasori. Anche solo una sessione di 90 minuti di yoga basta a raddoppiare la beta-defensina 2.

19. Mangia il chewing gum
Rinfresca l’alito e ammazza i germi con lo xylitolo. Alcune ricerche hanno dimostrato che questo dolcificante presente in alcune gomme da masticare impedisce allo Streptococcus pneumoniae di invadere l’organismo. Inoltre riduce i rischi di infezione alle orecchie e al naso.

20. Scopri i crauti
I crauti fatti alla tedesca, con o senza wurstel, fanno bene alla salute. Il Lactobacillus plantarum, un tipo di probiotico che si trova in alimenti come i crauti e il kimchi, infatti, riduce la forza di un certo ceppo di batteri. Questo probiotico attiva una proteina che aiuta a controllare l’infiammazione e contemporaneamente rallenta la crescita dei batteri.

21. Dormi
La carenza di sonno abbassa le difese immunitarie. Basta dormire meno di 4 ore a notte per una sola settimana per alterare il funzionamento dei geni, influenzare negativamente il sistema immunitario e aumentare l’infiammazione.

22. Smetti di fumare
Il fumo espone maggiormente l’organismo all’influenza. Chi fuma ha più di 5 volte la probabilità di prendere il virus H1N1 rispetto a chi non ha questo vizio. Se volevi l’ennesima motivazione per smettere di fumare l’hai trovata.

23. Stai lontano da chi fuma
Non fumi? Bene. Ma evita anche il fumo passivo. Se respiri anche una piccolissima quantità di fumo, alle ciglia nasali serve il doppio del tempo per pulire le particelle in entrata nell’organismo rispetto a quando nell’aria non c’è fumo. Il fumo passivo inoltre rende più vulnerabili a infezioni respiratorie.

25. Bevi qualcosa di caldo
Odi il tè verde e non sopporti lo zenzero? Non importa, quello che conta è che bevi qualcosa di caldo. Bere un tè o una tisana alla temperatura di 70 gradi riduce i sintomi di febbre e raffreddore.

26. Prova le spezie
Se aggiungi del rosmarino alle tue ricette non le rendi solo più gustose ma anche più sane. Il rosmarino infatti contiene un antivirale: l’acido carnosico. Questo composto aiuta l’organismo a difendersi dal virus respiratorio sinciziale interferendo con la sua capacità si infettare l’organismo ospite e di replicarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta