Come prevenire e combattere le intolleranze alimentari

20 aprile 2017
Come prevenire e combattere le intolleranze alimentari
Le intolleranze alimentari sono un problema sempre più comune. Quali sono le cause? Quali i sintomi? Segui questi consigli e impara come prevenire e combatterle.

Alzi la mano chi non ha almeno una intolleranza alimentare. Un problema sempre fastidioso, ma ancora di più in primavera, quando siamo soggetti anche alle allergie di stagione – scopri qui come neutralizzare la fastidiosa tosse allergica primaverile – e soffriamo di stanchezza cronica, gonfiori o improvvisi cambiamenti di peso, spesso scambiati per piccoli fastidi passeggeri o dovuti al cambio di stagione. Corri ai ripari. Segui questi consigli.

Che cos’è un’intolleranza alimentare?

Prima ancora di capire come affrontare e combattere il problema delle intolleranze alimentari facciamo un passo indietro e rispondiamo a questa domanda: “Che cos’è un’intolleranza alimentare?”. Una domanda semplice a cui pochi sanno realmente rispondere. Un’intolleranza alimentare è un’intossicazione lenta e graduale che porta il sistema digestivo a non assimilare correttamente alcuni alimenti e a non riuscire più ad eliminare le tossine e le sostanze dannose per il corpo. Le cause? Un’alimentazione non sana, come il consumo di cibi industriali e ricchi di conservanti, gli OGM, l’inquinamento, l’uso eccessivo di medicinali e, anche se può sembrare strano, lo stress.

Quali sono i sintomi?

Un classico sintomo è l’aumento di peso. L’assunzione di cibi “intolleranti” per l’organismo causa infatti infiammazione e gonfiore addominale dovuti in parte al non corretto utilizzo degli zuccheri e alla loro trasformazione in grassi.

Come prevenire e combattere le intolleranze alimentari?

Secondo la naturopata Anna Valeria Sabatini, che offre consulenze alimentari presso l’Aspria Harbour Club di Milano, la cosa più importante da fare è sottoporsi a un test per le intolleranze alimentari. Solo in questo modo si potrà sapere realmente quali alimenti evitare e quali mangiare. E poi è fondamentale avere un’alimentazione il più varia possibile, ricca di cereali e povera di latticini e carboidrati ricchi di glutine.

Che cosa mangiare
• Frutta e verdura, preferibilmente biologiche.
• Carni bianche o di cacciagione, che ti forniscono l’energia per combattere la stanchezza primaverile.
• Cibo sano e poveri di grassi – clicca qui per decidere il tuo prossimo menu.

Che cosa fare
L’attività fisica, soprattutto all’aria aperta – prendi qui qualche spunto per il prossimo tuo allenamento al parco –, aiuta non solo a combattere lo stress ma anche a mantenere uno stile di vista più sano, influendo così positivamente anche sulla tua salute. E se una corsetta o degli esercizi alle sbarre non fanno per te, puoi sempre dedicarti a discipline meno movimentate come lo yoga o il tai chi.

Prenditi cura di te, segui i nostri consigli e vai appena possibile dal tuo medico per conoscere quali alimenti possono, o non possono più, fare parte del tuo menu e quali delle nostre ricette potrai gustarti a tavola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta