MH Challenge: seconda settimana - 3/3

10 giugno 2016
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8
    Seconda settimana della #MHChallenge: come è andata ad Aligi e Fabrizio? Il nostro preparatore Davide Gemelli risponde alle nostre domande.

    E anche la seconda settimana di allenamento in preparazione alla Fisherman’s StrongmanRun del 24 settembre a Rovereto sta giungendo a termine. Che cosa sarà successo a Fabrizio e ad Aligi?

    Gli allenamenti

    Per capire meglio come si stanno evolvendo gli allenamenti e le condizioni dei nostri due atleti abbiamo intervistato il nostro preparatore atletico Davide Gemelli.

    MH: In queste prime due settimane gli esercizi non hanno subito grandi cambiamenti. Come mai?
    DG: Per questo primo periodo ho ideato con Technogym degli allenamenti che non presentassero grandi cambiamenti tra di loro. I nuovi esercizi, anche se diversi, devono essere sempre collegati a quelli precedenti: si aumentano l’intensità e la durata di esecuzione.

    MH: Come monitori i progressi di Fabrizio e Aligi?
    DG: Siamo ancora nelle prime settimane della fase iniziale della preparazione. Non possiamo ancora parlare di veri e propri progressi.

    MH: Come valuti quindi l’andamento degli allenamenti?
    Per fare il punto della situazione tengo in considerazione le sensazioni dei ragazzi e i principi dell’allenamento:

    • Variazione: è necessario cambiare la natura dell’esercizio per fornire nuovi stimoli al fisico.
    • Sovraccarico: il fisico viene sovraccaricato in modo controllato per prepararlo alle richieste future.
    • Progressione: il sovraccarico deve essere progressivo per non incappare nella fase di stallo in cui il fisico si abitua.
    • Specificità: un esercizio che simula le forze coinvolte in un determinato movimento e ha anche una pertinenza meccanica.
    Continua a seguire la preparazione di Fabrizio e Aligi verso la Fisherman’s StrongmanRun e i consigli del nostro preparatore atletico Davide Gemelli sui nostri canali social e sulle pagine di Menshealt in edicola. Stay tuned!

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta