La dieta per la prostata

29 July 2018
La dieta per la prostata
Il piano alimentare settimanale per mantenere sana la tua ghiandola maschile. Tenendo lontani i tumori e guadagnandoci in virilità.

Numerosi studi hanno dimostrato che alcune sostanze naturali come il licopene (un carotenoide che abbonda nei pomodori), i polifenoli (di cui è ricco il tè verde), il resveratrolo (ampiamente contenuto nell'uva) e gli isoflavoni (una delle più alte concentrazioni si trova nella soia), oltre a vari micronutrienti quali selenio, zinco, vitamina E e D3, hanno un effetto antiossidante e proteggono le cellule della prostata (la ghiandola maschile per definizione) dai pericolosi radicali liberi, prodotti durante i normali processi metabolici e responsabili dell'invecchiamento dei tessuti. Inoltre, singolarmente o in sinergia, le suddette sostanze sono efficaci anche per un'efficace prevenzione dei tumori. Come farne il pieno, mantenendo così in salute la prostata? Con la dieta salva-ghiandola messa a punto per MH dalla dott.ssa Maria Makarovic, specialista in Scienza dell'alimentazione con indirizzo dietologico e dietoterapico a Milano e Gorizia, nonché autrice del manuale "Uomini forti e magri". Unita a uno stile di vita sano e attivo (traduci con tanto sport, niente sigarette e pochi alcolici), questo piano alimentare ti aiuta a evitare le infiammazioni, a contrastare il rischio di ipertrofia (ingrossamento della ghiandola) e a prevenire i tumori.

Giorno 1

Colazione 1 spremuta d’arance; 2 fette di pane spalmate con marmellata di frutti di bosco; 1 tazza di tè dolcificato con miele.
Pranzo 1 piatto di sarde alla piastra (evita di cuocerle troppo, dato che le parti bruciacchiate sono cancerogene); 1 piatto di verdure crude a piacere, condite con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva; 2 fette di pane.
Spuntino 1 grappolo d’uva.
Cena 1 minestra d’orzo; 1 piatto di fagioli e 1 ciotola d’insalata verde, conditi con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva e 1 cucchiaino di olio di semi di lino.

Giorno 2

Colazione 1 tazza di latte di soia; 1 tazza di cereali misti con l’aggiunta di 2 cucchiai di noci e 2 di fiocchi d’avena.
Pranzo 1 trancio di salmone alla piastra; 1 piatto d’insalata mista con l’aggiunta di 1 cucchiaio di noci, condito con succo di limone, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva e 1 cucchiaino di olio di semi di lino; 2 fette di pane.
Spuntino 2 kiwi e 2 prugne.
Cena 1 piatto di minestrone a base di legumi misti (ceci, fagioli, soia gialla) e riso; 1 piatto di verdure crude con l’aggiunta di scaglie di grana e di 1 cucchiaino di semi di lino decorticati, conditi con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Giorno 3

Colazione 1 tazza di caffé d’orzo; 1 fetta di pane con semi di lino; 1 banana. Oppure: 1 tazza di tè; 3 fette biscottate integrali; 1 yogurt; 1 frutto a piacere.
Pranzo 1 piatto di pasta integrale, condita con sugo di pomodoro; 1 sogliola ai ferri con un’abbondante spolverata di curcuma; 1 piatto di broccoli, conditi con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.
Spuntino 1 frullato di fragole, mirtilli e lamponi.
Cena 1 piatto di minestrone con l’aggiunta di 1 cucchiaino di semi di lino; 4 o 5 polpettine di soia, condite con salsa di pomodoro; 1 piatto di patate al forno; 1 piatto d’insalata verde, condita con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Giorno 4

Colazione 1 bicchiere di succo di mirtillo; 2 fette di pane; 2 cucchiai di noci sgusciate.
Pranzo 1 piatto di pasta integrale, condita con sugo di pomodoro; 1 piatto d’insalata mista con l’aggiunta di tonno in scatola e condita con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.
Spuntino 1 mela e 1 pera.
Cena 1 piatto di risotto allo zafferano (fatto con riso integrale); 1 sgombro ai ferri; 1 piatto di patate al forno con un’abbondante spolverata di curcuma; 1 piatto di carote, spinaci e broccoli, conditi con zenzero e 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Giorno 5

Colazione 1 tazza di tè verde; 2 fette di pane di soia spalmate con marmellata ai frutti di bosco; 1 coppetta di macedonia mista con l’aggiunta di l cucchiaio di noci sgusciate.
Pranzo 1 piatto di gnocchi, conditi con sugo di pomodoro e basilico fresco; 1 piatto d’insalata mista con l’aggiunta di tonno in scatola e condita con zenzero, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva e succo di limone.
Spuntino 1 coppetta di fragole con yogurt e pinoli.
Cena 1 piatto di ravioli con carciofi, conditi con salsa di noci; 1 piatto d’insalata misticanza con l’aggiunta di ceci e lenticchie e condita con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva e 1 cucchiaino di olio di soia.

Giorno 6

Colazione 1 tazza di latte di soia; 1 tazza di cereali misti con l’aggiunta di frutta secca.
Pranzo 1 piatto di minestrone (fatto con ceci e pasta di farro); 1 piatto d’insalata verde e carote crude, condite con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.
Spuntino 1 centrifugato (succo fresco) di sedano carote e zenzero.
Cena 1 piatto di cereali misti in insalata con l’aggiunta di polpo a tocchetti, olive e scaglie di zenzero; 1 piatto di zucchine e patate al forno.

Giorno 7

Colazione 1 tazza di caffé con latte di soia; 1 brioche integrale.
Pranzo 1 piatto di pasta di farro condita con salsa al pesto; 1 trancio di salmone alla piastra con una spolverata di curcuma e semi di sesamo; 1 piatto di spinaci e cavoli, conditi con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva e succo di limone.
Spuntino 1 grappolo d’uva.
Cena 1 piatto di risotto allo zafferano e gamberetti; 1 orata al cartoccio; 1 piatto di pomodori e cetrioli con l’aggiunta di scaglie di grana, conditi con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta