La dieta del testosterone

26 July 2018
a cura della Redazione
La dieta del testosterone
Metti il turbo all'ormone del desiderio: con questi 9 alimenti aumenti la libido e la soddisfazione sessuale. Diventando ancora più macho.

Lo sai benissimo: è il testosterone a renderti più maschio. "Influenza la qualità e la quantità del tuo sperma, regola il desiderio e la soddisfazione sessuale, ti permette erezioni possenti", spiega il dottor Giovanni Seveso, specialista in scienza dell’alimentazione a Milano. "Fino ai 30 anni ne produci ogni giorno dai 5 ai 7 mg. Poi sempre meno". Urge ricostituire le scorte, giusto? Per riuscirci ti serve darti da fare a letto, in palestra e a tavola: se in palestra e a letto sai già come fare, per la tavola ecco la lista degli alimenti da mettere nel piatto per garantirti prestazioni sempre eccellenti.

Latte, per un fisico da urlo

La ciccia non fa per niente bene alla tua vita sessuale, non solo perché le maniglie dell’amore non attraggono granché le donne, ma soprattutto perché se sei in sovrappeso hai un più alto livello di estrogeni, gli ormoni femminili. Il rischio è che diminuisca il desiderio e aumenti la probabilità di avere defaillances sul più bello. Bevi tre bicchieri da 200 ml di latte al giorno: i suoi aminoacidi stimolano la produzione di ormoni che sviluppano i muscoli e riducono la massa grassa.

Uova, per ricaricarti

La rivincita del tuorlo: contiene colesterolo, ma non è così dannoso come pensi. "Anzi. È il precursore del testosterone, indispensabile per la sintesi dell’ormone", spiega Seveso. E il cuore? Non preoccuparti: puoi mangiare fino a 3 uova alla settimana senza oltrepassare i livelli raccomandati.

Integratori, per aumentare la quantità di liquido seminale

Cerchi un figlio? Sappi che la produzione di spermatozoi richiede circa 2-3 mesi. Se vuoi un erede quindi ti conviene iniziare a “coltivarli” per tempo, rifornendoti di L-Carnitina, Coenzima Q10, vitamina E e zinco per aumentare la quantità di liquido seminale e alzare i livelli di testosterone.

Uva, per dare la scossa agli spermatozoi

Nella buccia dell’uva rossa trovi il resveratrolo, un antiossidante che trasforma i tuoi spermatozoi in velocisti e migliora la circolazione perché difende dall’ossidazione del colesterolo, assicura l’Inran, l’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione. "Con 20 mg al giorno i tuoi girini avranno l’esuberanza di un liceale", precisa Seveso. Un grappolo al giorno è quello che fa al caso tuo.

Miele, per una circolazione esplosiva

Come rivela il dottor Seveso, il miele ti rimpinza di boro, un minerale che regola la produzione dell’ormone maschile, e di ossido nitrico, l’arma segreta che permette ai tuoi vasi sanguigni di dilatarsi e di far fluire il sangue proprio dove serve.

Aglio, per durare sempre di più

Secondo uno studio giapponese, infilare nei tuoi piatti uno spicchio di aglio aiuta la tua ghiandola pituitaria a produrre l’ormone luteinizzante (LH) che favorisce la produzione di testosterone. E poi contiene allicina, un composto che abbassa i livelli di cortisolo (l’ormone dello stress) nel sangue, un altro nemico della tua attività sessuale. Purtroppo, ci dispiace per te e per chi ti sta intorno, ma l’aglio è molto più efficace se consumato crudo.

Melagrana, per non rischiare di fare cilecca

Secondo una ricerca riportata sull’International Journal of Impotence Research, il 47% dei soggetti con qualche problemino sotto le lenzuola trova un valido aiuto in un bicchiere giornaliero di succo di melagrana, ricchissimo di sostanze antiossidanti.

Avocado, per far scorrere il sangue dove serve

Erezioni marmoree? Spalma mezzo avocado maturo sul pane con una fetta di salmone affumicato. A suggerirtelo sono i ricercatori dell’Università della Pennsylvania (Usa): è un frutto strapieno di grassi monoinsaturi, quindi abbassa il colesterolo cattivo (Ldl) che intoppa le tue arterie e ostacola l’arrivo del sangue alle tue parti basse. Fatti di guacamole, i risultati non tarderanno.

Tonno, per avere sempre quella voglia

Forse non è il piatto più elegante per una cenetta intima, ma per i tuoi pasti da single sì: contiene vitamina D che, secondo l’Università di Medicina di Graz (Austria), può aumentare il tuo testosterone fino al 90%. Riduce i livelli di alcuni ormoni steroidei (gli SHBG) che mettono ko la tua libido. Una sola scatoletta di ti dà la vitamina D che ti serve per tutto il giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta