Guidare con la nebbia: consigli utili

9 dicembre 2016
Guidare con la nebbia: consigli utili
Sicurezza al volante: ecco alcuni consigli utili su come guidare in caso di nebbia. 

La nebbia: un nemico mortale

Quando guidi, soprattutto in questo periodo, uno dei peggiori pericoli che puoi incontrare per strada è la nebbia. Prima di salire a bordo e partire, controlla sempre le condizioni meteo e di traffico chiamando il Call Center Viabilità Autostrade per l’Italia al n. 840.04.2121 o sulle frequenze del canale Isoradio Rai 103.3. Ma come fare quando la nebbia è l’unica cosa che vedi? Ecco alcuni consigli utili.

1. Controlla le luci della tua auto

Fai almeno una volta al mese un check-up completo delle luci:

  • Fendinebbia anteriori
  • Luce posteriore per nebbia
  • Segnalazione luminosa di pericolo (le famose quattro frecce)
In questo modo terrai sempre la situazione sotto controllo ed eviterai pericoli inutili.

2. Riduci la velocità

In caso di nebbia non correre: mantieni una velocità ridotta e avrai meno difficoltà ad evitare gli ostacoli imprevisti. Se non sai come mantenere le distanze, questa tabella può darti una mano: ad ogni distanza in cui è visibile un oggetto non luminoso (alberi, guard-rail, strisce sull'asfalto, carrozzerie di veicoli) corrisponde una velocità.

Valori di visibilità di un oggetto a distanza in caso di nebbia
 

km/h Dist. sicurezza minima in metri Equivalente a
     
8 due autovetture 10 km/h
10 un grosso furgone 20 km/h
20 un po' più autotreno 20 km/h
30 un autotreno e un autobus 35 km/h
40 due autostrade affiancate 40 km/h
50 mezzo campo di calcio 50 km/h
100 un campo di calcio 100 km/h

Fonte: ACI

3. Mantieni la distanza di sicurezza

Sembra banale ma non è lo è. Mantenere la distanza di sicurezza è una delle prime regole che ti insegnano alla scuola guida, tutti conoscono questa regola ma ben pochi la rispettano. Soprattutto in caso di nebbia, quando la visibilità è ridotta o quasi nulla. Per riuscire a mantenere una distanza di sicurezza in caso di frenata improvvisa, in questi casi devi mantenere una velocità ridotta (sui 50 km/h) in modo da avere bisogno di uno spazio di frenata inferiore. Ad esempio se viaggi a 100 km/h avrai bisogno di circa 85 metri per fermarti fra tempo di reazione e frenata. E se guidi con una visibilità di 30-40 metri, il tamponamento è assicurato.

4. Usa i punti di riferimento

In particolare quando la visibilità è davvero poca, avere dei punti di riferimento può salvarti la vita. Presta molta attenzione alla segnaletica verticale e orizzontale. In questo modo avrai un sicuro riferimento nella guida. Evita di accodarti a veicoli che viaggiano ad alta velocità.

5. Evita le soste sulla corsia d’emergenza


Fermati sulla corsia d’emergenza solo in caso di necessità. In caso di nebbia fitta gli altri conducenti potrebbero non vederti. Il consiglio è di fermarti nella stazione di servizio più vicina. Ma che cosa fare se l’auto è guasta o si ha un malore?

  1. Tieni accese le luci intermittenti e quelli di posizione.
  2. Mantieni il faro rosso antinebbia acceso.
  3. Se devi, ma proprio devi, scendere dal veicolo indossa sempre il giubbetto retroriflettente. Non muoverti a piedi lungo la carreggiata.


Fonte: ASAPS.it, il portale della Sicurezza Stradale

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta