Giovane e in forma? Fatti del bene con un check-up fai da te

19 July 2018
a cura della Redazione
Giovane e in forma? Fatti del bene con un check-up fai da te
Per prevenire i disturbi più diffusi e rischiosi dei 30 anni ti bastano due test: scopri quali (e poi falli regolarmente)

A 30 anni ti senti ancora giovane e invincibile: hai ragione, lo sei sicuramente. Ma se vuoi continuare a esserlo anche nei decenni successivi, devi iniziare a impegnarti nella prevenzione. Eccoti una serie di controlli che ti consigliamo caldamente.

Autoesame contro il tumore dei testicoli

Il cancro del testicolo è uno dei tumori più diffusi negli uomini tra i 30 e i 40 (oltre a essere uno dei più spaventosi, quando per caso ti ritrovi a pensarci...). Ma per fortuna è anche quello con il maggior tasso di sopravvivenza se viene scoperto in fase iniziale. Per questo l’autoesame è importante: in piedi,sotto la doccia calda, passa tra pollice e indice i tuoi sacchetti, a caccia di qualcosa di strano. Qualsiasi anomalia avverti (un gonfiore, una pietruzza, un nodo) fissa un appuntamento con un andrologo per approfondire la situazione.

Frequenza consigliata: ogni mese.

Prelievi (omocisteina e PC-r) contro l’ infarto

Hai un cuore giovane, certo, ma è sempre bene tenere sotto controllo alcuni parametri-spia dei disturbi cardiovascolari. Stai pensando ai valori di colesterolo nel sangue? Giusto, ma da solo non basta: anche perché quello "cattivo" (Ldl) risulta nella norma nel 50% delle persone colpite da infarto...
Meglio allora sottoporti a esami più specifici, specie se hai la tendenza ad avere la pressione alta: come ad esempio il test della PC-r (Proteina C-reattiva) che controlla l’infiammazione delle arterie, e quello dell’omocisteina, che invece indica quanto sono occluse.

Frequenza consigliata: ogni 2-3 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta