Conosci i tuoi polli?

1 February 2018
Conosci i tuoi polli?
Sei davvero sicuro di comprare il pollo migliore e di cucinarlo come si deve?

Il pollame è ricco di proteine ma spesso è gonfiato con gli ormoni (quindi non fa esattamente bene) e, a dirla tutta, sa anche un po’ di segatura. Per risolvere questi due problemi ecco una breve guida a come leggere le etichette e una ricetta semplice semplice per un secondo gustoso.

Guida all’acquisto

Quali etichette indicano che il gusto ci guadagna e quali che stai solo comprando qualcosa di molto costoso? Scoprilo qui sotto.

Gusto arricchito
È cotto nel brodo e acqua salata. Quindi paghi di più per quello che è sostanzialmente un cambiamento minimo.

No ormoni
Significa che il pollo non è stato allevato con mangimi contenenti ormoni. Non è una pratica più così comune come una volta ma se vuoi essere sicuro che sia un pollo “biologico” cerca questa etichetta.

Allevato all’aperto
Vuol dire che i polli hanno potuto razzolare all’aperto e non sono rimasti sempre in gabbia. Ma anche se sull’etichetta è riportata questa dicitura non è detto che sia la verità.

No antibiotici
La maggior parte del pollame assume antibiotici per promuovere la crescita. Come per la questione degli ormoni, la scelta sta a te: puoi sempre puntare su un pollo “biologico”.

Solo mangimi vegetali
Dove possibile, scegli pollame allevato con mangimi vegetali. I sottoprodotti animali usati per i mangimi certe volte velocizzano la crescita del pollo a scapito del gusto della carne.

Organico
Questi polli sono stati nutriti solo con mangimi organici, privi di sostanze non necessarie e hanno vissuto anche all’aperto. La loro carne ha il gusto e la consistenza migliore.

La ricetta: petto di pollo ripieno

A
Scegli il ripieno
Opzione 1: ricotta + erba cipollina + rosmarino e timo sminuzzati
Opzione 2: spinaci saltati (e lasciati raffreddare) + feta + pinoli
Opzione 3: trito d’aglio + acciuge sminuzzate + prezzemolo tritato

B
Riempilo!
Rendilo più saporito e succoso mettendo il condimento sotto la pelle.
1
Metti un petto di pollo sul tagliere. Con le dita stacca la pelle da un’estremità, formando una sacca tra la carne e la pelle.

2
Infila una cucchiaiata di ripieno sotto la pelle, usando le dita per stenderla in maniera uniforme.

C
Abbrustolisci e poi arrostisci
Il pollo con la pelle abbrustolita è più saporito. Fallo croccante fuori e morbido dentro con questo trucchetto.

1
Per una cottura uniforme fai riposare il pollo già ripieno a temperatura ambiente per 30 minuti e asciugalo con la carta assorbente prima di cuocerlo, così sarà più croccante.

2
Abbrustoliscilo
Riscalda il forno a 200 gradi. In una pentola di ghisa riscalda sul fuoco due cucchiai di olio di oliva. Quando l’olio è bollente aggiungi il pollo, con la pelle verso il basso. Cuocilo per 3 o 4 minuti, finché la pelle è dorata e croccante. Giralo e cuocilo per altri 3 o 4 minuti, finché diventa marroncino e dorato.

3
Adesso arrostiscilo
Metti la pentola nel forno e lasciacela per 20 minuti, finché il pollo non è ben cotto (la temperatura interna del pollo deve essere di 75 gradi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta