Come sopravvivere a una rissa in 5 mosse

14 ottobre 2016
Come sopravvivere a una rissa in 5 mosse
Se vieni coinvolto in una rissa, che cosa devi fare per uscirne senza danni? Non abbassare la guardia e impara a difenderti in 5 mosse.

Prima cosa: cerca di evitarlo a tutti i costi. Perché hai solo da perdere e perché non sai mai con chi hai a che fare. Ma, che tu lo voglia o no, può comunque succedere di essere coinvolti in una rissa. Che cosa fare in questo caso? Se vieni coinvolto in una rissa, devi saperti difendere. Non abbassare la guardia e cerca di salvarti la faccia (e non solo) in 5 mosse.

Come sopravvivere a una rissa in 5 mosse

1. Imposta la difesa

  • Mettiti di profilo, così per il tuo avversario sarà più difficile colpirti.
  • Stai di lato, con le ginocchia leggermente piegate e le gambe a 60 cm di distanza tra loro.
  • Metti la gamba sinistra leggermente più avanti della destra se usi la mano destra per colpire, se invece sei mancino inverti la posizione delle gambe.

2. Su le mani

  • Tieni il mento abbassato e le braccia davanti a te, con le nocche rivolte verso l’avversario e i pugni ben serrati.
  • Tieni i gomiti aderenti al corpo.
  • Se sei destro, metti la mano destra accanto alla guancia destra e la sinistra circa 10 cm davanti allo zigomo sinistro. Se invece sei mancino, inverti la posizione delle due mani.
  • Ora sei pronto a parare un pugno e a contrattaccare.

3. Tieniti aperta una via di fuga

  • Cerca di non perdere il controllo. Mai.
  • Tieni l’oppositore alla distanza di un braccio per evitare un diretto e arretra senza voltarti verso l’uscita.

4. Intercetta un assalto

  • Se non hai via di scampo, schiva un pugno deviandolo con la mano aperta.
  • Poi, rimettiti in posizione di difesa e usa gli avambracci per bloccare altri pugni, irrigidendo i muscoli della parte superiore del corpo per contrastare meglio i colpi.

5. Attacca

  • Se vedi un varco nella sua difesa, colpisci l’avversario con un diretto tra il mento e l’orecchio.
  • Ruota i fianchi per dare ancora più potenza e slancio al pugno e poi colpisci con le nocche di indice e medio.
  • Una volta stordito l’avversario, cerca una via di fuga e mettiti in salvo.
Consiglio
Appena ne hai la possibilità cerca sempre un modo per andartene. Non perdere tempo in una rissa, non ne vale la pena. Mai.


​Consigli dell’allenatore di boxe Sam Colonna e dell’oro nei pesi leggeri alle Olimpiadi del 2004 Andre Ward

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta