Come parare un pugno

26 August 2018
a cura della Redazione
Come parare un pugno
Non attacchi mai, ma imparare a difenderti può essere utile. Qualche consiglio su come salvarti la faccia dai nostri esperti.

Se vieni coinvolto in una rissa, devi saperti difendere. L’allenatore di boxe Sam Colonna e Andre Ward, oro nei pesi leggeri alle Olimpiadi del 2004, ti spiegano come salvarti la faccia. Letteralmente.

1. Imposta la difesa

Mettiti di profilo, così per il tuo oppositore sarà più difficile colpirti. Mettiti di lato, con le ginocchia leggermente piegate e le gambe a 60 cm di distanza tra loro. Metti la sinistra leggermente più avanti della destra se usi la mano destra, se invece sei mancino inverti la posizione delle gambe.

Come parare un pugno

2. Su le mani

Come parare un pugno

Tieni il mento abbassato e le braccia davanti a te, con le nocche verso l’avversario e i pugni ben serrati. Tieni i gomiti aderenti al corpo. Se sei destrorso, la mano destra dovrebbe stare accanto alla guancia destra e la sinistra circa 10 cm davanti allo zigomo sinistro. Se invece sei mancino, inverti la posizione delle due mani. Ora sei pronto a parare un pugno e a contrattaccare.

3. Tieniti aperta una via di fuga

Come parare un pugno

Non perdere il controllo. Tieni l’oppositore alla distanza di un braccio per evitare un diretto e arretra senza voltarti verso l’uscita.

4. Intercetta un assalto

Come parare un pugno

Non c’è possibilità di scappare? Schiva un pugno deviandolo con la mano aperta. Rimettiti in posizione di difesa e usa gli avambracci per bloccare altri pugni, irrigidendo i muscoli della parte superiore del corpo per contrastare meglio il colpo.

5. Attacca

Come parare un pugno

Se vedi un varco nella sua difesa, colpisci l’avversario con un diretto tra il mento e l’orecchio. Ruota i fianchi per dare ancora più potenza e slancio al colpo e colpisci con le nocche di indice e medio. Lo stordirai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta