Cena aziendale: guida alla sopravvivenza

12 dicembre 2016
Cena aziendale: guida alla sopravvivenza
Come comportarsi alla prossima cena aziendale? Non esagerare con il vino. Abbassa i calici e preparati a conquistare tutti con la nostra guida alla sopravvivenza. 

Iniziano le ultime due settimane di lavoro prima delle feste e inizia il periodo delle famose e tanto attese cene aziendali. Eventi importanti ai quali nessuno, ma proprio nessuno, può sottrarsi.

La cena aziendale

Non solo una cena. Questa è una di quelle poche occasioni all’anno da vivere al meglio perché potrebbe aiutarti a migliorare la tua vita in ufficio, migliorando le tue relazioni con i colleghi e col il capo. Ma non solo. È anche un modo perché ti vedano sotto una luce diversa: ma attento a non esagerare. Ecco qualche consiglio utile su come comportarti:

  • Socializza. Per migliorare la vita al lavoro è importante migliorare il rapporto con i colleghi ma anche con i tuoi superiori. Se stai puntando a un nuovo progetto è importante conoscere la gente con chi lavori per formare un team migliore e affiatato. E quale migliore occasione di questa? Parla con i tuoi colleghi e i tuoi capi di questioni lavorative in maniera positiva, e non solo. Focalizzati anche sui tuoi hobby e i loro: potresti scoprire di essere tifosi della stessa squadra o frequentare la stessa palestra.
  • Sorridi sempre. Lascia perdere quanto accaduto durante l’anno che si sta concludendo e mostrati sorridente e amichevole con tutti, anche con quel collega antipatico che non sopporti. Può essere una buona occasione per seppellire l’ascia di guerra e farsi un drink insieme. Ricorda, tieni stretti gli amici, ma ancora di più i nemici. 
  • Non dimenticare le buone maniere. Anche se l’occasione può sembrare molto informale, non lasciare a casa le buone maniere. Va bene divertirsi e lasciarsi un po’ andare ma attento a non esagerare. Potresti metterti in ridicolo davanti a tutti. Ricorda che dopo le feste ti troverai di nuovo di fronte ai tuoi colleghi. Quindi pensaci bene prima di bere il terzo bicchiere di vino…

A tu per tu con il capo

E tra una chiacchiera coi colleghi e un’altra è arrivato il momento che tanto aspettavi, rimanere a tu per tu con il capo. Questa è una buona occasione per parlare di lavoro, ma anche per conoscerlo, ma soprattutto farti conoscere. Ma che cosa fare se ti propone di bere un drink insieme a lui?

  1. L’ordinazione. Lascia che sia lui a ordinare per primo. Per non rimanere impalato a fissarlo, fatti dare una lista dei drink e fai finta di essere indeciso.
  2. Rompi il ghiaccio. Chiedigli del suo ordine: “non ho mai provato personalmente quella birra ma mi hanno detto che è ottima”. Aprendo la conversazione su un argomento leggero come la birra potresti finire a parlare di cibo o di viaggi ed evitare argomenti più spinosi. 
  3. La conversazione. Lascia che sia il capo a portare il discorso sul lavoro e poi, con nonchalance, fagli sapere la tua grande idea. Se ti fa qualche domanda difficile, bevi un sorso del tuo drink per prendere tempo per pensare. 
  4. Le confidenze. Ti senti troppo in vena di confidenze? Prima di fare danni smetti di bere e ricorda: l’obiettivo è far rilassare il capo, non te.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta