Le Sette Meraviglie del Settebello

10 luglio 2017
  • Salva
  • Condividi
  • 1/10 Francesco Di Fulvio
    Fai un tuffo a Budapest e goditi le emozioni dei Campionati Mondiali di Nuoto in questa intervista ai campioni del Settebello.

    Sono diversi per stile, carattere e modo di allenamento ma quando entrano in acqua diventano tutti uguali. Stessa grinta, stessa determinazione e stessa voglia di vincere. Sono i campioni del Settebello, che dal 14 al 30 luglio saranno impegnati in vasca a Budapest (Ungheria) ai Campionati Mondiali di Nuoto.

    Campionati Mondiali di Nuoto

    Ai Campionati Mondiali di Nuoto puoi goderti lo spettacolo di tanti sport acquatici. Quali?
    Mondiali di Nuoto: le discipline
    • Nuoto
    • Nuoto di fondo
    • Nuoto sincronizzato
    • Pallanuoto
    • Tuffi
    Edizione 2017
    La XVII edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto si prepara ad essere un’edizione molto interessante ed avvincente per i tifosi italiani. In vasca scenderanno grandi campioni come Gregorio Paltrinieriqui puoi leggere la sua intervista a MH –, Gabriele Detti e i ragazzi del Settebello.

    Le Meraviglie del Settebello

    Prima di scambiare qualche chiacchera con alcuni dei ragazzi del Settebello, che abbiamo intervistato in esclusiva, scopriamo chi sono i 18 campioni che il Commissario Tecnico Campagna ha convocato per l’avventura di Budapest.

    I convocati
    Marco Del Lungo, Zeno Bertoli, Alessandro Nora e Nicholas Presciutti, Vincenzo Renzuto Iodice, Alessandro Velotto e Vincenzo Dolce, Goran Volarevic, Pietro Figlioli, Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Lorenzo Bruni, Francesco Di Fulvio, Andrea Fondelli e Jacopo Alesiani, Valentino Gallo, Niccolò Gitto e Cristiano Mirarchi.

    Settebello: uno spettacolo in vasca

    Essere un atleta della pallanuoto è sinonimo di allenamento e passione, come ci raccontano Velotto, Di Fulvio, Gallo e Gitto, i ragazzi della Nazionale Italiana. Una passione così intensa che può trasformarsi nell’arma vincente nei momenti di difficoltà.

    Sfoglia la gallery e tuffati in questa intervista per conoscere insieme a noi lo spettacolo della pallanuoto.

    MH: Come e dove si allena un giocatore di pallanuoto?
    VELOTTO. Un giocatore di pallanuoto si allena tutti i giorni. Ogni sessione di allenamento dura 2 ore e prevede: una seduta di nuoto, esercizi per le gambe (per tenersi a galla) e/o con la palla e una parte dedicata alla preparazione tattica.
    DI FULVIO. Ci alleniamo due volte al giorno in vasca. E non solo. Parte della nostra preparazione si svolge 2 o 3 volte alla settimana in palestra, prima di entrare in acqua.

    MH: In uno sport come la pallanuoto è importante la respirazione sott’acqua. Fate un allenamento speciale?
    GALLO. La respirazione è molto importante. Per questo motivo ci stiamo allenando con un ex campione di apnea che ci sta insegnando le tecniche migliori per respirare in maniera corretta sfruttando al massimo la capacità polmonare.

    MH: Quali sono i 3 esercizi che non possono mai mancare nella routine di un giocatore di pallanuoto?
    DI FULVIO. Nuotare, mangiare e divertirsi.

    MH: Sempre più sportivi condividono sui social i loro allenamenti. Voi quanto siete social?
    GITTO. Io sono abbastanza social. Mi piace andare a spiare nei profili degli atleti Top per cercare sempre qualche nuovo esercizio. Mi piace sperimentare e devo dire che sono fortunato perché sono seguito da ottimi preparatori sia nel club che in Nazionale che sono sempre alla ricerca di nuovi training da provare.

    Una sfida Mondiale

    A poche settimane dai Mondiali, il Settebello continua la sua preparazione partecipando al Torneo del Sei Nazioni (Siracusa, 6-9 luglio 2017). Un cambio nella loro tabella di allenamento, che diventa sempre meno intensa visto che dovranno giocare ogni due giorni durante i Mondiali.

    MH: Come vi siete preparati per questo grande evento?
    GITTO. La preparazione è iniziata il 24 maggio, tra collegiali in Italia e tornei all’estero. Per arrivare nella miglior forma possibile curiamo ogni piccolo dettaglio: abbiamo macinato tanti chilometri in acqua e sollevato tanta ghisa in palestra, senza contare le svariate ore passate a vedere i video per studiare gli avversari.

    MH: Qual è la squadra da battere?
    GALLO. La squadra da battere sarà sempre la Serbia, ma occhio anche a Ungheria (padroni di casa) e Croazia.

    MH: Possiamo aspettarci qualche medaglia?
    GITTO. Si parte sempre per vincere ma sappiamo che troveremo avversari di altissimo livello. Saranno i piccoli dettagli a fare la differenza.

    MH: Sesso prima di una gara: sì o no?
    GALLO. Per me va benissimo farlo il giorno prima. È farlo il giorno della gara che non va bene: influisce negativamente sulla performance perché stanca parecchio. Poi dipende da come lo si fa… Ma io di certo sono uno che non si risparmia! (ride)

    Non perderti il prossimo appuntamento: il coach Alessandro Campagna ci svelerà gli esercizi e la dieta del perfetto giocatore di pallanuoto ed entreremo in clima Mondiali con i ricordi vittoriosi dell’ex giocatore della Nazionale Amaurys Pérez. Sei pronto ad essere anche tu in forma come i campioni del Settebello? Don’t miss it!

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta