Burpee World Record: Mental Training

15 luglio 2017
Burpee World Record: Mental Training
Sesto appuntamento con il Burpee World Record. Questa settimana Mario Silvestri ci mostra un'altra fase importante di preparazione verso il Burpee World Record: il Mental Training.

La forza del Mental Training

Il Mental Training è un allenamento sempre più presente nel workout di molti di noi. Un esercizio necessario non solo per la tua mente. Non si tratta infatti solo di ricordarsi le scadenze della rata della macchina o il compleanno della tua lei. Il Mental Training è importante anche e soprattutto per il tuo corpo.

Che cos’è il Mental Training?
Il Mental Training (allenamento mentale) è un metodo di allenamento che consiste nel potenziamento della forza mentale dell’atleta, in particolare dell’area mentale-emotiva. Ma in che cosa consiste? Secondo il dott. Damiano Frasson (Motivatore, Formatore, life & sport Coach), “l’allenamento mentale è l’allenamento degli stati d’animo e, come ogni altra forma di allenamento, si basa su un principio fondamentale: la volontà, da parte di chi intende intraprenderlo, di sottoporsi a questa forma di allenamento. In altre parole: nessun successo e nessun miglioramento evidente sarà possibile a meno che l’atleta non decida liberamente e con convinzione di intraprendere la via dell’allenamento mentale.”

Come funziona il Mental Training?
Secondo alcune ricerche le tecniche di immaginazione mentale possono aiutarti a seguire rigorosamente il tuo piano d’esercizi, a nutrirti meglio e ad aumentare forza e flessibilità. Come agisce la visualizzazione? “Il sistema più importante quando fai attività fisica è quello nervoso centrale”, spiega Rick Mayo, proprietario di North Point Personal Fitness a Roswell, (Georgia, Stati Uniti). Che aggiunge: “In sostanza, il cervello deve trasmettere ai muscoli l’ordine di tendersi e rilassarsi al momento giusto e nella sequenza più appropriata. Fondamentalmente è la visualizzazione: stimola le componenti neurologiche legate all’azione o la annulla ancor prima che comincino”. Quando invece si tratta di altri obiettivi, come mangiare meglio o rispettare una dieta, il simbolismo visuale ti aiuta a prevedere ciò che devi fare in caso di potenziali difficoltà.

Il Mental Training secondo Super-Mario

Per prepararsi a una sfida, ma in modo particolare a una sfida da Guinness, è molto importante l’aspetto mentale. Il Mental Training gioca quindi un ruolo fondamentale: accompagna l’atleta nel suo viaggio di preparazione passo dopo passo e lavora sui “muscoli della mente” per aumentare la determinazione e aiutare l’atleta a sopportare lo sforzo fisico.

L’esperienza di Mario Silvestri
“Quello che sono sicuro di sapere è che il mio sport, il ciclismo, mi ha insegnato tanto a soffrire e a stare molto tempo da solo. Lavorare in queste condizioni mi ha portato a forgiare un lato psicologico e una determinazione forti, molto forti. Non parlo di tirare fuori “la bestia” che è in noi come molti usano dire, ma della capacità di porsi un obiettivo e raggiungerlo. Senza mezze misure.”

Gli esercizi di Super-Mario
Non ci sono segreti per raggiungere risultati da record. Ci vuole allenamento, un costante allenamento fisico ma soprattutto mentale, come ci spiega Mario Silvestri. “Quello che mi ha aiutato tantissimo durante il mio Mental Training è la pratica del tai-chi, una tecnica delle arti marziali cinesi, nei mesi precedenti il record. Ho scelto questa forma di allenamento perché il tai-chi, agendo a vari livelli energetici (secondo la teoria della medicina tradizionale cinese), mi permette di controllare emozioni e sensazioni sia in fase allenamento che durante la performance stessa.

In questa fase del mio allenamento è stato molto utile anche il mio percorso di studi. Infatti conoscere le basi del Mental Coaching e la metodologia del PNL (Programmazione Neuro-Linguistica, un allenamento che aiuta un atleta ad organizzare le informazioni e le percezioni in modo da permettergli di raggiungere risultati ritenuti impossibili in passato) mi è servito a ottimizzare tutti gli aspetti legati alle dinamiche “mentali” come resilienza, gestione delle emozioni e self-control.”

Burpee World Record: la sfida di Men’s Health

Accetta anche tu la sfida di Men's Health: quanti burpee riesci a fare in un minuto? Dillo a MH! Scatenati a ritmo di burpee e condividi sui nostri canali social i tuoi video, ricordandoti di specificare il tipo di burpee che hai eseguito.

Come partecipare

  • Su Facebook. Condivi il video taggando la pagina ufficiale di Men’s Health Italia.
  • Su Instagram e Twitter. Condividi il tuo video insieme a noi utilizzando gli hashtag: #MensHealthItaly #BurpeeWorldRecord #MHBurpee.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta