Un allenamento a tutta birra!

15 maggio 2017
Un allenamento a tutta birra!
Cambia sapore al tuo allenamento con un po' di birra. Questo sport drink alternativo è un ottimo integratore di sali minerali e un buon rimedio per ricaricare l'energia dopo una dura sessione di workout.

Spesso dopo la palestra ti sarà sicuramente venuta voglia di una fresca e dissetante birretta, vero? Ma ogni volta guardavi il tuo (futuro) six pack e ti imponevi di non berla. Potremmo dirti che fai la cosa giusta, ma non è così. Se bevuta in dosi ragionevoli, la birra può diventare il grande alleato per il tuo allenamento.

Birra, una bevanda isotonica

La birra è una bevanda isotonica naturale, permette quindi una rapida reidratazione, e ricarica il corpo con una buona dose di energia. Secondo alcuni professori dell’Istituto Nazionale dell’Educazione Fisica della Catalogna (INEFC) infatti bere birra è un buon modo per reintrodurre nel corpo sostanze come potassio, magnesio e vitamina B. E se questo non fosse ancora sufficiente a convincerti, sappi che la birra contiene sostanze che fanno bene alla salute delle tue ossa e il suo effetto antiossidante riduce l’ossidazione delle cellule e la formazione di radicali liberi (prodotti di scarto che si formano all’interno delle cellule), che possono danneggiare la tua fibra muscolare e produrre il senso di fatica.

Energy drink alternativo per il tuo workout

Secondo alcuni esperti la birra può anche essere bevuta tra un esercizio e un altro, come se fosse un qualsiasi energy drink. Ma il momento migliore per sorseggiarla è sicuramente dopo un allenamento di tipo anaerobico (preferibilmente di massima intensità) come una salita in bicicletta o uno sprint finale. Si consiglia di berne poca e occasionalmente. Infatti va bene non volersi disidratare, ma attenzione a non esagerare. La quantità massima raccomandata per il tuo allenamento è 330 ml (la quantità di birra che trovi in una lattina).

Come bere la birra
Per conservare tutto l’aroma e il sapore della birra il consiglio è di non berla direttamente dalla lattina. Versala in un bicchiere di vetro (e mai di plastica) e lascia che si formi una schiuma alta almeno due dita. In questo modo la birra conserverà tutte le sue proprietà fino all’ultima goccia.

Quello che non sapevi sulla birra

La birra non fa ingrassare. La birra, infatti, ha meno calorie di un succo di frutta. In 100 grammi di birra comune, la classica bionda, sono contenute appena 34 calorie, meno di un succo d’arancia o di carote (che ne hanno 35) e molte di meno rispetto ai succhi di frutta tradizionali (56 calorie).

La birra a tavola
Vuoi bere qualcosa di gustoso a tavola? Posa il bicchiere di vino e alza quello di birra. Non solo contiene meno calorie (in 100 grammi di vino ci sono 186 calorie mentre in 100 grammi di birra ce ne sono 34) ma è anche ottima per accompagnare piatti di pesce, secondi a base di carne rossa, salumi e formaggi saporiti e stagionati. Infatti per ogni pietanza c’è un tipo diverso di birra, come la Viola (una birra artigianale italiana prodotta in Emilia Romagna).

Lo sapevi che
La birra di solito ingrassa (la famosa “pancia da birra”) più per il suo stile di vita e per le abitudini alimentari che per la birra in sé.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta